Monti Aurunci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Catena montuosa}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.

Coordinate: 41°21′15″N 13°39′18″E / 41.354167°N 13.655°E41.354167; 13.655

Localizzazione dei Monti Aurunci

I Monti Aurunci sono un gruppo montuoso dell'Italia centrale, appartenente all'Antiappennino laziale, contenuto interamente nel Lazio. Confinano ad ovest con il gruppo dei Monti Ausoni nella linea congiungente Fondi-Lenola-Pico-Ceprano, a nord con la Valle del Liri, ad est con il fiume Garigliano mentre a sud sono limitati dal mar Tirreno, con le estreme propaggini del Monte Lauzo.

La collocazione di questa catena montuosa del Lazio meridionale, è da individuarsi quindi fra il corso del Liri-Garigliano, il Mar Tirreno e il contiguo massiccio dei Monti Ausoni.

I Monti Aurunci sono un'area parzialmente tutelata con l'istituzione del Parco Naturale Regionale dei Monti Aurunci, che al momento non comprende tutti gli ambiti territoriali dei Comuni dell'intero comprensorio.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Ad est del passo di S. Nicola, che mette in comunicazione il territorio di Itri con quello di Campodimele, si estende la gran parte del massiccio.
Esso è costituito da più catene parallele sviluppate lungo l'asse nord-sud, in cui si possono identificare due dorsali principali: quella orientale, dal M. Fammera al M. S. Angelo, e un'altra più occidentale, che si sviluppa dal M. Faggeto al M. Orso. Ancora più ad ovest il gruppo viene chiuso da una terza catena, compresa fra la valle di Itri e la piana di Fondi, che è composta da cime meno elevate, fra cui (da nord a sud) il Monte Le Vele, Montefusco (sulla cui sommità è arroccato il santuario della Madonna nera della Civita) ed il M. Grande.

Al di là di questa zona centrale, il resto del territorio è costellato di cime minori ed isolate, come il Monte Lauzo, che si eleva al di sopra di Sperlonga, e gli Aurunci Orientali o Monti Vescini, situati quasi al confine con la Campania, tra la valle del Rio Ausente ed il fiume Garigliano.

Conformazione[modifica | modifica sorgente]

Da un punto di vista geologico, i Monti Aurunci sono un massiccio calcareo sub-appenninico, composto per lo più da rocce calcaree friabili, che si compattano solo nelle propaggini nord-orientali del M. Fammera - dove sono presenti alcune vie di arrampicata - e sulle scogliere di Gaeta.

L'altitudine dei Monti Aurunci varia dalla quota collinare fino ai 1533 metri s.l.m. del monte Petrella.

Rilievi[modifica | modifica sorgente]

Scorrendo la catena da nord-ovest a sud-est emergono:

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]