Mimosa (Fabaceae)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Mimosa
Mimosa pudica 2.jpg
Fiori e foglie di Mimosa pudica.
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Fabales
Famiglia Mimosaceae
Genere Mimosa
Classificazione APG
Ordine Fabales
Famiglia Fabaceae
Sottofamiglia Mimosoideae
Specie
  • vedi testo

Mimosa è un genere di piante appartenente alla famiglia delle Mimosaceae (o Fabaceae secondo la classificazione APG), che conta circa 400 specie sia erbacee che arbustive.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Tutti i membri del genere sono contraddistinti da foglie bipennate e da vistose infiorescenze colorate ed odorose. La maggior parte delle specie sono originarie del continente americano, sebbene siano ormai diffuse in molte parti del globo, specialmente come piante ornamentali.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

La classificazione del genere Mimosa è stata, fino a tempi recenti, piuttosto confusa, e molte specie dalla morfologia simile sono state in passato accorpate in questo genere, sebbene non siano attualmente considerate delle Mimose. Tra queste vi sono state molte specie di piante dalle foglie bipennate, fra cui Albizia julibrissin (attualmente classificata come appartenente al genere Albizia) ed, in particolare, Acacia dealbata. Quest'ultima specie, appartenente al genere Acacia, è la pianta a fiori gialli generalmente denominata "mimosa", celebre fra l'altro per essere il fiore simbolo, in molte culture occidentali[senza fonte], della Giornata Internazionale della Donna, l'8 marzo.

Comprende numerose specie tra le quali:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica