Maxim Vengerov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maxim Vengerov nel 1995

Maxim Vengerov (Novosibirsk, 20 agosto 1974) è un violinista russo naturalizzato israeliano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Maxim Vengerov è nato nella capitale della Siberia Occidentale, Novosibirsk, nell'agosto del 1974. All'età di dieci anni vinse il primo premio al concorso Junior di violino Wieniawsky. Dopo i primi studi con Galina Turtschaninova, si è perfezionato con il didatta Zakhar Bron, nell'ex Unione Sovietica.

Nel 1990 Vengerov e la sua famiglia sono emigrati in Israele, dove il padre ha continuato la professione di oboista e dove Maxim ha preso la cittadinanza israeliana, prestando anche servizio nell'esercito israeliano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essersi esibito con regolarità a Mosca e Leningrado, debuttò come solista con la Royal Concergebouworkest, la BBC Philharmonic Orchestra, e sotto la guida di Valeri Gergiev nel Lichfield Festival, oltre che con l'Orchestra Sinfonica dell'URSS, sotto la direzione di Yuri Siminiov, nel corso di una tournée in Italia. Vengerov è anche un ottimo violista.

Per il Teatro alla Scala di Milano nel 1992 esegue il Concerto per violino e orchestra op. 64 (Mendelssohn) diretto da Carlo Maria Giulini e nel 1994 lo stesso concerto con la Royal Concertgebouw Orchestra diretta da Riccardo Chailly, nel 1995 il Concerto per violino e orchestra (Brahms) con l'Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino diretta da Zubin Mehta, nel 1996 il Concerto per violino e orchestra (Čajkovskij) con la London Symphony Orchestra, nel 1998 tiene un recital, nel 2003 ancora il Concerto per violino e orchestra op. 64 (Mendelssohn con la Filarmonica della Scala al Teatro degli Arcimboldi, nel 2004 il Concerto per violino e orchestra (Beethoven) con la London Symphony Orchestra diretta da Colin Davis agli Arcimboldi e nel 2006 il Concerto per violino e orchestra (Beethoven) con la Filarmonica della Scala ed il Concerto per due violini (Bach) con Leonidas Kavakos.

Nel 1997 suona nel Teatro Comunale di Firenze il Concerto per violino e orchestra (Brahms) diretto da Giulini.

Nel 1998 suona il Concerto per violino e orchestra (Čajkovskij) alla Carnegie Hall diretto da James Levine per il Metropolitan Opera House di New York.

Nel 2004 gli viene assegnata la Miglior interpretazione solista di musica classica con orchestra (Grammy) per l'album Britten: Violin Concerto - Walton: Viola Concerto, Maxim Vengerov & London Symphony Orchestra del 2003 per la EMI.

Violini[modifica | modifica wikitesto]

Suona uno Stradivari del 1727 "Kreutzer".

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Ufficiale dell'Ordine al merito dello Stato federale della Saarland (Saarland) - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine al merito dello Stato federale della Saarland (Saarland)
— 27 gennaio 2006

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 56801795 LCCN: nr95017766