Margit Carstensen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Margit Carstensen (Kiel, 29 febbraio 1940) è un'attrice tedesca di cinema e teatro, nota in Italia soprattutto per l'interpretazione del film Le lacrime amare di Petra Von Kant di Rainer Werner Fassbinder.

Teatro[modifica | modifica sorgente]

Figlia di un medico, nata e cresciuta a Kiel, una città tedesca nei pressi di Amburgo, nel 1958, dopo avere concluso gli studi al ginnasio locale, si iscrive ad una scuola di recitazione ad Amburgo.

È grazie a questa esperienza formativa che nel periodo 1959-1964 appare in numerosi lavori teatrali tra Kleve, Heilbronn, Münster e Braunschweig.

Nel 1965 ottiene una scrittura di quattro anni con il Deutsches Schauspielhaus di Amburgo, dove interpreta diversi ruoli principali in opere di Osborne e Lope de Vega. Nel 1969 è scritturata dal Theater am Goetheplatz a Brema, dove conosce Rainer Werner Fassbinder.

È sotto la sua direzione che acquista popolarità nazionale in Germania, interpretando La bottega del caffè di Goldoni, registrato per la televisione e trasmesso nel 1970). Sempre con Fassbinder interpreta dapprima il ruolo intenso di Geesche Gottfried nella piece teatrale Libertà a Brema, registrata per la televisione nel 1972, e poi il ruolo di Nora Helmer, la protagonista, in Casa di bambola di Henrik Ibsen, trasmesso per la tv tedesca nel 1974, nell'adattamento sempre di Fassbinder.

Tra il 1973 e il 1976, lavora stabilmente a Darmstadt, nel locale Stabile teatrale, e tra il 1976 e il 1977 ad Amburgo. Nel 1977 si trasferisce a Berlino dove lavora presso lo Schauspielbühnen Staatliche.

Nel 1982 si trasferisce a Stoccarda, dove è scritturata dal regista Hansgünther Heyme, che la dirige in diverse opere.

Dalla fine degli anni 1980 collabora con moltissimi registi tedeschi come Werner Schroeter, Christoph Schlingensief e Leander Haussmann.

Nel 1995 segue Haußmann a Bochum, dove inizia a collaborare con lui in maniera stabile.

Nel 2003 è al Burgtheater di Vienna in Bambiland, sotto la direzione di Schlingensief.

Nel 2008 è protagonista nella Schauspielhaus di Bochum (Playhouse Bochum), in Come vi piace di Shakespeare.

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Nota in Italia per avere interpretato nel 1972 Le lacrime amare di Petra von Kant, film di Rainer Werner Fassbinder tratto dalla omonima piece teatrale, interpreta tra il 1972 e il 1979 sei film di Rainer Werner Fassbinder, sempre con ruoli da protagonista.

Da ricordare nel 1974 Martha (film realizzato per la tv) e Effi Briest, tratto dall'omonimo romanzo di Fontane, nel 1976 Roulette cinese e Nessuna festa per la morte del cane di Satana e nel 1979 La terza generazione.

Il ruolo di Petra von Kant le frutta nel 1973 il Gold Film Award per la migliore interpretazione femminile.

Nel 1980 appare in Berlin Alexanderplatz dello stesso Fassbinder dal romanzo di Alfred Doblin.

Nel 1981 appare nel film di Andrzej Zulawski Possession con Isabelle Adjani e Sam Neill e nel 1991 in alcuni episodi della serie tv L'ispettore Derrick che le danno la popolarità in Germania presso il grande pubblico.

Nel 1985 è diretta dalla regista polacca Agnieszka Holland in Angry Harvest, interpretato da Armin Mueller-Stahl, film che conquistò la nomination della Academy Award come miglior film in lingua straniera.

Dalla collaborazione con Christoph Schlingensief nascono due dei suoi film più interessanti: nel 1989, Adolf Hitler - A Hundred Years: The Last Hours in the Führer's Bunker dove interpreta il ruolo di Magda Goebbels e nel 1992 Terror 2000: Intensive Care Germany.

Di recente è apparsa esclusivamente in produzioni dirette da registi tedeschi come Leander Haußmann (Sonnenallee, 1999); Romuald Karmakar (Manila, 2000); Chris Kraus (Scherbentanz, 2002,per cui ha vinto il premio come Migliore attrice della Bavarian Film Award); Oskar Roehler (Agnes and His Brothers, 2004) e Detlev Buck (Hands off Mississippi, 2007).

Premi[modifica | modifica sorgente]

Nel 1973 è premiata con il Film Awards tedesco (Gold), per il ruolo di Petra in Le lacrime amare di Petra von Kant di Rainer Fassbinder. Nel 2002 ottiene il Baviera Film Award, per la sua interpretazione in Scherbentanz. Nel 1972 è stata scelta dalla Gilda tedesco Film Critics come miglior attrice dell'anno.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

  • 1970 Il viaggio a Niklashausen (film tv)
  • 1970 Il caffè (film per la tv)
  • 1972 Otto ore non sono un giorno (serie tv)
  • 1972 Libertà a Brema (R.W. Fassbinder) (film per la tv)
  • 1972 Le lacrime amare di Petra Von Kant (Die bitteren tranen der Petra Von Kant) di R.W. Fassbinder
  • 1973 La tenerezza del lupo
  • 1973 Il mondo sul filo (R.W. Fassbinder) (film per la tv)
  • 1974 Effi Briest (R.W. Fassbinder)
  • 1974 Martha (R.W. Fassbindr) (film per la tv)
  • 1974 Nora Helmer (film per la tv)
  • 1975 Paura della paura (TV movie)
  • 1975 Il viaggio in cielo di mamma Kusters di R.W. Fassbinder
  • 1976 Roulette cinese (R.W. Fassbinder)
  • 1977 Adolf e Marlene
  • 1976 Nessuna festa per la morte del cane di Satana di R.W. Fassbinder
  • 1977 Donne a New York (serie tv)
  • 1979 La terza generazione (Die dritte generation) di R.W. Fassbinder
  • 1980 Berlin Alexanderplatz miniserie televisiva di R.W. Fassbinder
  • Possession, regi di Andrzej Żuławski (1981)
  • 1982: The Council of Love
  • 1983: The Wild Fifties
  • 1985: Angry Harvest
  • 1985: Half of Love
  • 1989: Underground (TV film)
  • 1989: Adolf Hitler - A Hundred Years: The Last Hours in the Führer’s Bunker
  • 1991: Derrick (TV series, episode “Wer bist du, Vater?”/“Who are you, Father?”)
  • 1992: Terror 2000: Intensive Care Germany
  • 1997: Anwalt Abel (TV series, episode “Das schmutzige Dutzend”)
  • 1997: Gesche's Poison
  • 1998: Fire Rider
  • 1999: Sonnenallee
  • 2000: John Gabriel Borkman (TV film)
  • 2000: Manila
  • 2002: The Fool and His Wife This Evening in Pancomedia (TV film)
  • 2002: Scherbentanz
  • 2004: Agnes and His Brothers
  • 2005: Captain of Köpenick (TV film)
  • 2006: It is Fine! Everything Is Fine.
  • 2007: Hands off Mississippi
  • 2008: Mr. Karl – A Person for People (TV documentary)

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 88319751 LCCN: no97041446