Ulli Lommel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ulli Lommel

Ulli Lommel (Zielenzig, 21 dicembre 1944) è un attore, regista e produttore cinematografico tedesco, noto come regista di film horror e per aver interpretato molti film di Rainer Werner Fassbinder.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Zielenzig, allora parte della Germania (oggi in Polonia), inizia la sua carriera come attore nel 1960 in Fanny Hill di Russ Mayer. Nel 1969 ottiene il suo primo ruolo importante, interpretando il ruolo di Bruno ne L'amore è più freddo della morte, primo lungometraggio di Rainer Werner Fassbinder. L'intero cast del film sarà premiato nel 1970 al German Film Award. Il solidalizio artistico tra Fassbinder e Lommel si ripeterà in venti film dal 1967 al 1982.

Fassbinder ha anche prodotto il film La tenerezza del lupo, un dramma sugli omicidi di Fritz Haarmann, che è stato il secondo film di Lommel come regista. Ulli Lommel ha partecipato al documentario Fassbinder a Hollywood (2002). Nel 1977 si trasferisce negli Stati Uniti ed inizia a lavorare con Andy Warhol, che ha prodotto i suoi film Cocaine Cowboys e Blank Generation (1980). Nel 1980 dirige il film Mirror - Chi vive in quello specchio? (The Boogeyman)[1] che ottiene un grande successo di pubblico nel Regno Unito.

Nel 1982 dirige Brainwaves - Onde cerebrali, interpretato da Tony Curtis e Vera Miles, The Terror Devonsville (1983) con Donald Pleasence e La maledizione dei rubini scomparsi (1986) con Klaus Kinski. Dalla metà degli anni 1980 ha diretto diversi film, dal dramma alla fantascienza, ma soprattutto horror. Negli ultimi anni è diventato famoso per una lunga serie di direct-to-video basati sulla vita dei serial killer, la maggior parte dei quali sono stati stroncati dalla critica.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Produttore[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Locandina italiana. URL consultato il 17-07-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 10059455 LCCN: nr97034725