MADS-box

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

MADS box è una sequenza ripetuta altamente conservata trovata all'interno di una famiglia di fattori di trascrizione, le proteine MADS-box.[1][2] La lunghezza delle MADS-box riportata dai vari gruppi di ricerca varia in qualche maniera, ma la lunghezza tipica si aggira intorno alle 168 - 180 paia di basi. [3] Questi geni appartengono ad un buon numero di cellule eucariote, sia animali, vegetali che funghi. hanno una grande importanza in fisiologia, poiché regolano diverse attività biologiche. Come tutti i fattori di trascrizione, i MADS-box interagiscono col DNA.[4] Le proteine MADS-box posseggono un dominio di legame al DNA in zona N-terminale (lungo intorno ai 56 aminoacidi), ed in C-terminale (lungo 36 aminoacidi) al fine di un legame efficiente. Come nel caso di altri fattori di trascrizione, le proteine MADS-box necessitano a volte di unirsi in dimeri (formando omo o eterodimeri).[3]

Origine del nome[modifica | modifica sorgente]

Il nome è generalmente un acronimo di riferimento dei geni in cui è stata trovata la sequenza:

Funzione[modifica | modifica sorgente]

Gli elementi che posseggo MADS-box hanno un dominio di legame al DNA. Nelle piante, I geni MADS-box sono particolarmente diffusi insieme ad altri geni omeotici (come AGAMOUS e DEFICIENS) che partecipano all'organogenesi della foglia rispetto al Modello ABC di sviluppo fiorale.

In Arabidopsis thaliana per i geni MADS-box SOC1[6] e Flowering Locus C[7] (FLC) è stato dimostrato il ruolo molecolare e metabolico nel controllo temporale dell'inflorescenza. Questi geni sono responsabili per il corretto timing nell'apertura del fiore, ed aiutano a garantire che il periodo fertile sia concomitante al periodo di massima capacità riproduttiva.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ West AG, Shore P, Sharrocks AD, DNA binding by MADS-box transcription factors: a molecular mechanism for differential DNA bending in Mol. Cell. Biol., vol. 17, nº 5, 1º maggio 1997, pp. 2876–87, PMC 232140, PMID 9111360.
  2. ^ Svensson, Mats, Evolution of a family of plant genes with regulatory functions in development; studies on Picea abies and Lycopodium annotinum (PDF), Uppsala University, Teknisk-naturvetenskapliga vetenskapsområdet, Biology, Department of Evolutionary Biology, 2000, ISBN 91-554-4826-7. URL consultato il 30 luglio 2007.
  3. ^ a b West AG, Shore P, Sharrocks AD, DNA binding by MADS-box transcription factors: a molecular mechanism for differential DNA bending, vol. 17, 1997, pp. 2876-87, PMID 9111360.
  4. ^ Paul Shore, Andrew D. Sharrocks. The MADS-Box Family of Transcription Factors European Journal of Biochemistry Volume 229 Issue 1 Page 1-13, April 1995
  5. ^ Sommer H, Beltrán JP, Huijser P, Pape H, Lönnig WE, Saedler H, Schwarz-Sommer Z, Deficiens, a homeotic gene involved in the control of flower morphogenesis in Antirrhinum majus: the protein shows homology to transcription factors in EMBO J., vol. 9, nº 3, 1990, pp. 605–13, PMC 551713, PMID 1968830.
  6. ^ Onouchi H, Igeño MI, Périlleux C, Graves K, Coupland G, Mutagenesis of plants overexpressing CONSTANS demonstrates novel interactions among Arabidopsis flowering-time genes in Plant Cell, vol. 12, nº 6, 2000, pp. 885–900, DOI:10.1105/tpc.12.6.885, PMC 149091, PMID 10852935.
  7. ^ Michaels SD, Amasino RM, FLOWERING LOCUS C encodes a novel MADS domain protein that acts as a repressor of flowering in Plant Cell, vol. 11, nº 5, 1999, pp. 949–56, DOI:10.1105/tpc.11.5.949, PMC 144226, PMID 10330478.
Biologia Portale Biologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biologia