Luigi Serventi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Luigi Serventi, detto anche Gigi (Roma, 31 luglio 1885Roma, 18 agosto 1976), è stato un attore e regista italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Proveniente da una famiglia del ceto borghese romano, si avvicinò al teatro nel 1911 ed entrò a far parte della compagnia teatrale di Vittoria Lepanto. Fu poi nella compagnia di Ermete Novelli e in quella di Ettore Berti.

Abbandonò il teatro nel 1913 per dedicarsi all'attività cinematografica, e lo fece presso la Latium Film scritturato come «comparsa». Successivamente passò ad altre case cinematografiche, tra queste, la Pasquali Film, la Cines, la Milano Films, l'Itala Film etc..

Protagonista in film di successo come Il vetturale del Moncenisio (1916), Il Re, le Torri e gli Alfieri (1917), Il padrone delle ferriere (1919) ed Il romanzo di un giovane povero (1920), Serventi si affermò come uno dei maggiori divi maschili del cinema italiano del periodo muto. Specializzato soprattutto in ruoli da romantico, in molti film recitò accanto ad alcune tra le più famose dive femminili dell'epoca come Bianca Virginia Camagni, Leda Gys, Hesperia e Pina Menichelli.

Nel 1923 Serventi emigrò in Germania, paese nel quale riscosse il medesimo successo di pubblico avuto in patria, ed apparve in numerose pellicole. Fu attore anche in Cecoslovacchia e in Austria. Tuttavia, in quel periodo Serventi venne chiamato a interpretare alcuni film in Italia come Voglio tradire mio marito (1925), Il gigante delle Dolomiti (1927) e Il cantastorie di Venezia (1929).

Nel cinema sonoro, la carriera di Serventi stentò a proseguire, e l'ultima vera interpretazione fu in Montagne in fiamme del 1931. In quello stesso anno, l'attore si stabilì a Kitzbühel, città dove visse per lunghi anni prima di ritornare molto anziano in Italia.

Filmografia parziale[modifica | modifica sorgente]

Attore[modifica | modifica sorgente]

Regista[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • AA. VV. - Bianco e Nero - Roma, Centro Sperimentale di Cinematografia, ed. varie.
  • AA. VV. - Enciclopedia dello Spettacolo vol. 8 - ed. varie.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]