Ludvig Holberg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ludvig Holberg

Ludvig Holberg (Bergen, 3 dicembre 1684Copenaghen, 28 gennaio 1754) è stato uno scrittore, filosofo, drammaturgo e storico danese.

Viene considerato il padre della letteratura danese.[1]

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato in Norvegia al tempo dell'esistenza dello stato unico Danimarca-Norvegia, fu il più giovane di sei fratelli. Suo padre era il tenente colonnello Christian Nielsen Holberg (circa 1620–1686), che morì quando il figlio aveva un anno di vita. Sua madre era Karen Lem (16471695). Studiò a Copenaghen per poi diventare docente all'università di Copenaghen per molti anni. Allo stesso tempo iniziò a scrivere una serie di commedie.

Visse per un breve periodo a Roma e a Oxford, Inghilterra (1706-1708).

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Statua situata a Bergen

A lui sono state dedicate 3 statue: una nella città di Bergen, una davanti al teatro di Copenaghen e una terza davanti all'università di Oslo[2]

L'università di Bergen ha istituito a partire dal 1º luglio 2003 un fondo grazie al quale viene dato un riconoscimento chiamato Holberg International Memorial Prize o premio Holberg. I vincitori vengono premiati con 4,5 milioni di corone,[3] fra i vincitori vi sono stati: Julia Kristeva nel 2004, Jürgen Habermas nel 2005, Shmuel Eisenstadt nel 2006.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Commedie[modifica | modifica sorgente]

Immagine per una rapprestentazione di Holberg Mester Gert Westphaler, 1722
  • Den Politiske Kandestøber, 1722
  • Den Vægelsindede, 1722
  • Jean de France eller Hans Frandsen, 1722
  • Jeppe paa Bjerget eller den forvandlede Bonde, 1722
  • Mester Gert Westphaler, 1722
  • Barselstuen, 1723
  • Den ellefte Junii, 1723
  • Jacob von Tyboe eller den stortalende Soldat, 1723
  • Ulysses von Ithacia, 1723
  • Erasmus Montanus eller Rasmus Berg, 1723
  • Don Ranudo de Colibrados, 1723
  • Uden Hoved og Hale, 1723
  • Den Stundesløse, 1723
  • Hexerie eller Blind Allarm, 1723
  • Melampe, 1723
  • Det lykkelige Skibbrud, 1724
  • Det Arabiske Pulver, 1724
  • Mascarade, 1724
  • Julestuen, 1724
  • De Usynlige, 1724
  • Kildereisen, 1725
  • Henrich og Pernille, 1724-1726
  • Den pantsatte Bondedreng, 1726
  • Pernilles korte Frøkenstand, 1727
  • Den Danske Comoedies Liigbegængelse, 1727
  • Den honette Ambition, 1731
  • Plutus eller Proces imellom Fattigdom og Riigdom, pubblicata nel 1753
  • Husspøgelse eller Abracadabra, pubblicata nel 1753
  • Philosophus udi egen Indbildning, pubblicata nel 1754
  • Republiqven eller det gemeene Bedste, pubblicata nel 1754
  • Sganarels Rejse til det philosophiske Land, pubblicata nel 1754

Poesia[modifica | modifica sorgente]

  • Peder Paars, 1720
  • Fire Skæmtedigte, 1722
  • Metamorphosis eller Forvandlinger, 1726

Romanzi[modifica | modifica sorgente]

Illustrazione dall'edizione del 1789 de Il viaggio sotterraneo di Niels Klim. Incisione e disegni di Johan Frederik Clemens e Nicolai Abraham Abildgaard.

Opere filosofiche[modifica | modifica sorgente]

  • Moralske Tanker, 1744
  • Epistler, 1748-54
  • Moralske Fabler, 1751

Scritti autobiografici[modifica | modifica sorgente]

  • Tre latinske levnedsbreve, 1728–1743

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (DA) Biografia di Ludvig Holberg
  2. ^ Ludvig Holberg, Chiamatemi Erasmus: Erasmus Montanus, ovvero Rasmus Berg : teatro , pag 5, Editoriale Jaca Book, 1996, ISBN 978-88-16-50071-6.
  3. ^ Sito ufficiale del premio

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 66468731 LCCN: n79042001