Livre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
République Française - 400 Livres (1792)

La livre è stata la valuta della Francia fino al 1795, quando fu sostituita dal franco germinale. Sono esistite diverse livre anche contemporaneamente. La livre è stata sia un'unità di conto sia una moneta.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Origini[modifica | modifica sorgente]

La livre fu definita da Carlo Magno, con la sua riforma monetaria, come unità di conto uguale ad una libbra d'argento. La libbra era suddivisa in 20 sou (o sol, soldo in italiano e shilling in inglese ), ognuno di 12 denier (denaro, Pfenning, penny etc).

La parola viene dal latino libra, l'unità di misura pari ad una libbra e che vuol dire anche bilancia. Ha quindi la stessa radice della parola lira usata in Italia nello stesso periodo. In Inghilterra la moneta si chiama pound cioè libbra in inglese.

Il sistema monetario carolingio fu presente in Europa fino alla decimalizzazione della sterlina britannica, che fino al 1971 era divisa in 20 shilling, ognuno di 12 penny.

La prima livre è la livre carolingia. In realtà all'inizio furono coniati esclusivamente dei denari. Solo in seguito, con la svalutazione del denaro si cominciarono a coniare monete di maggior valore. Differenti zecche in diverse parti dell'Europa usarono pesi diversi per i denari e di conseguenza si ebbero diverse livre - lire con differente peso e differente valore.

Medioevo[modifica | modifica sorgente]

Filippo II di Francia (1180-1223)
Denier tournois 1270.jpg
+PHILIPVS•REX, croce patente TVRONVS•CIVIS, "castello di Tour".
Denier tournois

Nella Francia medievale la livre standard usata nei territori sotto il controllo diretto della corona francese era nota come livre parisis (livre di Parigi). Un altro standard, usato nella contea d'Angiò che era essenzialmente indipendente, era la livre tournois (livre di Tours o lire tornesi). Nel 1203, la contea d'Angiò passò sotto il controllo della corona francese e le due livres, la livre tournois e la livre parisis, circolarono una accanto all'altra.

Le due livres erano legate da un rapporto di 4 livres parisis = 5 livres tournois. Entrambe erano suddivise in 20 sou, ma il sou parisis valeva 15 deniers ed il sou tournois valeva 12 denier tournois.

La livre tournois (lira tornese) divenne la moneta di conto predominante in Francia nel XIII secolo e questa situazione rimane come norma generale, con alcune eccezioni, fino alla rivoluzione francese, anche quando la livre tournois cessò di esistere come moneta reale.

XIV - XIV secolo[modifica | modifica sorgente]

Franco a cavallo
Franc à cheval.jpg
Luigi II di Fiandra a cavallo. Intorno LVDOVIC 8 DEI GRA 8 COMES 8 FLADRIE. Croce fiorita. Intorno + XP'C* VInCIT* XP'C* REGNAT* XP'C* INPERAT.

Dopo il ritorno dalle crociate, Luigi IX creò un monopolio reale per la coniazione in Francia e coniò il primo écu d'or (scudo d'oro) e il gros d'argent (grosso d'argento), i cui pesi (e suddivisioni monetarie) erano grosso modo equivalenti alla livre tournois (lira tornese) ed al denier.

Tra il 1360 ed il 1641 furono coniate monete da 1 livre tournois note con il nome di franc à cheval. Questo nome rimase nell'uso comune per la lira tornese, ma non fu mai utilizzato ufficialmente né sulle monete né sulla carta moneta.

L'uso ufficiale della lira tornese come unità di conto per tutta la Francia fu regolato per legge nel 1549. Tuttavia nel 1577, la lira tornese come unità di conto fu sostituita dallo scudo (écu d'or), che era in quel periodo la moneta francese d'oro di maggior valore in circolazione. Nel 1602 la lira tornese fu nuovamente ripristinata come unità di conto.

Diciassettesimo secolo[modifica | modifica sorgente]

Luigi XIII cessò la coniazione del franco nel 1641, sostituendolo con una monetazione basata sullo scudo d'argento (écu) e sul luigi d'oro (Louis d'or). Lo scudo ed il luigi fluttuavano tra loro: lo scudo variava tra le cinque e le sei lire tornesi fino al 1726 quando il suo valore fu fissato in dieci lire tornesi.

Nel 1667 la livre parisis fu abolita ufficialmente. Tuttavia la livre rimasta, anche se oramai sola, fu chiamata frequentemente lira tornese (livre tournois) fino alla sua scomparsa.

Diciottesimo secolo[modifica | modifica sorgente]

La Banque Royale-10 livres Tournois (1720)

La prima carta-moneta francese fu emessa nel 1701 ed era denominata in livre tournois (lire tornesi). Tuttavia le banconote non mantennero il loro valore rispetto all'argento a causa di una massiccia sovra–produzione. La Banque Royale (l'ultimo istituto ad emettere queste prime banconote) fallì nel 1720, rendendo le banconote senza valore (cfr. anche John Law e la moneta fiduciaria).

Nel 1726, sotto il ministro di Luigi XV, il Cardinale de Fleury, fu organizzato un sistema monetario stabile. Otto once (un marco) di oro valevano 740 lire (livres), 9 soldi (sol); 8 once d'argento valevano 51 lire, 2 soldi, 3 denari (denier). Questo portò ad uno stretto tasso di conversione tra oro ed argento (14,487 ad 1) e stabilì i valori delle monete in circolazione in Francia:

  • louis d'or (Luigi d'oro) = 24 lire, affiancato dal mezzo-luigi (il demi-louis d'or) e dalla moneta da due luigi (il double louis d'or) (rispettivamente 12 e 48 lire)
  • écu (scudo d'argento) = 6 lire, accanto ai 1/2, 1/4 e 1/8 di scudo (60, 30 e 15 soldi)
  • monete di rame da 1 e 2 soldi e da 6 e 3 denari (anche denominato liard).

Non fu coniata una moneta dal valore di 1 lira.

La carta moneta fu reintrodotta dalla Caisse d'Escompte nel 1776, denominata in livre. Le banconote furono emesse fino al 1793, affiancate dal 1789 dagli assignats. Gli assegnati erano coperti (in teoria) dai terreni incamerati dal governo. Come le precedenti emissioni della Banque Royale, anche il loro valore crollò.

Le ultime monete e banconote del sistema monetatio basato sulla livre furono emesse durante l'Anno II della Repubblica (1794). Nel 1795 fu introdotto il franco germinale dal valore di 1 lira e 3 denari.

Ultime monetazioni[1]
  Reale Costituzione Convenzione
Bronzo Liard
1/2 Sol
1 Sol

3 Denier
6 Denier
12 Denier
2 Sol
 
1/2 Sol aux balances
1 Sol aux balances
2 Sol aux balances
Argento 6 Sol (o 1/20 d'écu)
12 Sol (o 1/10 d'Écu)
 
24 Sol (o 1/5 d'Écu)
 
1/2 Écu da 3 Livre
Écu da 6 Livre
 
 
15 Sol
 
30 Sol
1/2 Écu da 3 Livre
Écu da 6 Livre
 
 
 
 
 
 
Écu da 6 Livre
Oro 1 Louis d'or
2 Louis d'or
Louis de 24 livres
 
24 livres
 

Storia successiva[modifica | modifica sorgente]

La livre fu usata anche come valuta legale nelle Isole del Canale della Manica (Channel Islands). La lira (livre di Jersey) rimase la valuta legale a Jersey fino al 1834 quando, diminuendo la disponibilità delle monete che non erano più coniate, divenne necessaria l'adozione della sterlina.

La lingua basca chiamava il franco francese libera.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Pastore: Monnaies...

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]