Lingue cuscitiche

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lingue cuscitiche
Parlato in Etiopia Etiopia, Sudan Sudan, Corno d'Africa, Kenya Kenya
Filogenesi Lingue afro-asiatiche
Codici di classificazione
ISO 639-2 cus
ISO 639-5 cus
Cushitic languages-it.svg
Distribuzione geografica delle lingue cuscitiche

Le lingue cuscitiche sono un sottogruppo di lingue all'interno della famiglia linguistica afro-asiatica (o camito-semitica).

Distribuzione geografica[modifica | modifica sorgente]

La denominazione proviene dal nome di Kush, che nella Bibbia era un figlio di Cam e si sarebbe stabilito in Africa. Le lingue cuscitiche sono parlate in Africa orientale, dal Sudan al Mar Rosso e al Corno d'Africa, comprendendo anche Eritrea, Etiopia, Somalia, Gibuti e Kenia.

La lingua cuscitica più parlata è l'oromo (Etiopia, Somalia, Kenia) con circa 24 milioni di parlanti. Seguono, in ordine di importanza: il somalo (Somalia, Etiopia, Gibouti, Kenya) con circa 20 milioni, il sidamo (Etiopia) con 2 milioni, la lingua hadiyya (Etiopia) con 1,6 milioni, l'afar (Eritrea, Etiopia, Gibouti) circa 1 milione e mezzo ed il kambata dell'Etiopia (1.4 milioni).

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

Le lingue cuscitiche vengono suddivise nei seguenti sottogruppi[1]:
(tra parentesi tonde il numero di lingue di ogni gruppo e la zona dove vengono parlate)
[tra parentesi quadre il codice di classificazione internazionale linguistico]

Un tempo anche le lingue omotiche facevano parte del gruppo cuscitico (ne costituivano il ramo più occidentale). Oggi la maggior parte del mondo accademico tende a considerare quello omotico, un gruppo a parte della famiglia afro-asiatica, anche se vi sono ancora linguisti che propendono per la vecchia ipotesi.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Classificazione secondo Ethnologue

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Bender, Marvin Lionel 1975 Omotic: a new Afroasiatic language family Southern Illinois University Museum series, number 3.
  • Bender, M. Lionel. 1986 A possible Cushomotic isomorph. Afrikanistische Arbeitspapiere 6:149-155.
  • Fleming, Harold C. 1974 Omotic as an Afroasiatic family. In: Proceedings of the 5th annual conference on African linguistics (ed. by William Leben), p 81-94. African Studies Center & Department of Linguistics, UCLA.
  • Roland Kießling & Maarten Mous 2003 The Lexical Reconstruction of West-Rift Southern Cushitic. Cushitic Language Studies Volume 21
  • Lamberti, Marcello. 1991 Cushitic and its classification. Anthropos 86(4/6):552-561.
  • Zaborski, Andrzej. 1986 Can Omotic be reclassified as West Cushitic? In Gideon Goldenberg, ed., Ethiopian Studies: Proceedings of the 6th International Conference, pp. 525–530. Rotterdam: Balkema

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Linguistica