Lingua saka

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la lingua parlata nell'Oriente russo, vedi Lingua sacha.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Saka
Periodo 200 a.C – 1000 d.C
Classifica estinta
Scrittura kharoṣṭhī, brāhmī
Filogenesi Lingue indoeuropee
 Lingue indoiraniche
  Lingue iraniche
   Lingue iraniche orientali
    Lingue scitiche
Codici di classificazione
ISO 639-2 kho

Il saka è una varietà delle lingue iraniche orientali, attestata dagli antichi regni buddisti di Khotan e Tumshuq nel bacino del Tarim, nell'attuale Sinkiang meridionale, in Cina. È una lingua medio-iranica. Comprende due dialetti principali, conosciuti talvolta come lingue separate: il khotanese e il tumshuquese.

I documenti, scritti su legno e carta venivano redatti in una scrittura brāhmī modificata, con l'aggiunta di particolari caratteri. I documenti risalgono a un periodo che va dal IV secolo all'XI secolo a.C. Il tumshuquese era più arcaico del khotanese ed è anche meno conosciuto perché meno attestato. Entrambi gli idiomi rivelano connessioni con il pashtu e il wakhi. La lingua era conosciuta localmente al tempo in cui era parlata come Hvatanai. Molti termini pracriti furono presi a prestito dal khotanese da parte del tocario.

linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica