Dunhuang

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Dunhuang
Città contea
Localizzazione
Stato Cina Cina
Provincia Gansu
Prefettura Jiuquan
Territorio
Coordinate 40°06′N 94°39′E / 40.1°N 94.65°E40.1; 94.65 (Dunhuang)Coordinate: 40°06′N 94°39′E / 40.1°N 94.65°E40.1; 94.65 (Dunhuang)
Abitanti
Altre informazioni
Fuso orario UTC+8
Cartografia
Mappa di localizzazione: Cina
Dunhuang

Dunhuang (cinese: 敦煌; pinyin: Dūnhuáng), nome che significa "faro scintillante", è una città cinese nella prefettura di Jiuquan. Si trova nella parte occidentale della provincia del Gansu, lungo la celebre Via della Seta, ed è posta in uno degli incroci di culture più significativi del pianeta. La città era l'ultima oasi per i viaggiatori diretti verso l'Occidente, prima della separazione della grande via in due diramazioni, necessarie per evitare di attraversare il deserto di Taklamakan.

Dune di sabbia a Dunhuang

I due forti della città, la "Porta di giada" e il "passo Yangguan", significavano per i viaggiatori provenienti da ovest che si recavano in Oriente, l'aver superato indenni il percorso intorno al deserto, che era costellato di ossa di sfortunato viandanti.

Il centro rappresentava l'ultimo baluardo della muraglia cinese.

È diventata celebre per le grotte di Mogao.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]