La strada della felicità

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La strada della felicità
Titolo originale On Our Merry Way
Paese di produzione USA
Anno 1948
Durata 107 min
Colore B/N
Audio sonoro
Genere commedia
Regia King Vidor, Leslie Fenton
Soggetto Lou Breslow, John O'Hara, Arch Oboler
Casa di produzione United Artist
Fotografia Joseph H. August
Musiche Heinz Roemheld
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Doppiaggio originale:

Ridoppiaggio:

La strada della felicità è un film del 1948 diretto da King Vidor e Leslie Fenton.

Note[modifica | modifica sorgente]

Interpretato da Burgess Meredith, Paulette Goddard, James Stewart (1º episodio), Henry Fonda (1º episodio), Dorothy Lamour (2º episodio), William Demarest (3º episodio), Fred MacMurray (3º episodio).

Trama[modifica | modifica sorgente]

Oliver, un giornalista spiantato, dietro suggerimento della moglie fa un giro di interviste sul tema "Quale influenza decisiva ha avuto un bambino nella vostra vita?" vengono fuori diverse storie: 2 jazzisti organizzano un concorso truccato che, loro malgrado, viene vinto da una piccola trombettista, una ragazza diventa attrice grazie a una bambina prodigio, due imbroglioni tentano di rapire un bambino terribile per chiedere un riscatto. Alla fine la storia più bella la sentirà a casa sua.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Questo film, considerato "minore", è una pellicola ad episodi.
  • I registi accreditati sono King Vidor (che ha diretto la cornice) e Leslie Fenton, ma il primo episodio è stato diretto da John Huston e George Stevens (non accreditati).
  • Vi è anche un quarto episodio su un pastore interpretato da Charles Laughton ma è stato tagliato.
  • La sceneggiatura è stata scritta da Lawrence Stallings, il soggetto era di Arch Oboler
  • Il giornalista è interpretato da Burgess Meredith e la moglie è interpretata da Paulette Goddard che nella vita reale erano marito e moglie
  • Ridoppiato in anni relativamente recenti, la nuova versione italiana è stata diretta per la CVD da Renato Cortesi che nella riedizione dà la voce anche a Burgess Meredith.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema