La signora in rosso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo film del 1935, vedi La signora in rosso (film 1935).
La signora in rosso
TheLadyInRed.jpg
Kelly LeBrock in una scena del film.
Titolo originale The Woman in Red
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1984
Durata 87 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,85 : 1
Genere commedia
Regia Gene Wilder
Soggetto Jean-Loup Dabadie, Yves Robert
Sceneggiatura Gene Wilder
Fotografia Fred Schuler
Montaggio Christopher Greenbury
Musiche John Morris, Stevie Wonder
Scenografia David L. Snyder
Costumi Ruth Myers
Interpreti e personaggi
Premi

La signora in rosso (The Woman in Red) è un film del 1984 diretto dal regista Gene Wilder.

Si tratta di una commedia brillante, remake del film francese Certi piccolissimi peccati (Un éléphant ça trompe énormément) di Yves Robert del 1976. Wilder firma la pellicola come regista oltre che come attore protagonista.

Il tema musicale I Just Called to Say I Love You, scritta ed interpretata da Stevie Wonder, ha fatto guadagnare al film un Premio Oscar ed un Golden Globe.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Teddy Pierce è un buon padre di famiglia che vive a San Francisco. Lavora come responsabile in uno studio pubblicitario affermato, e frequenta il tennis club con gli inseparabili amici di sempre. Una mattina, nel garage della propria azienda, Pierce s'imbatte in Charlotte, affascinante donna di rosso vestita: l'ultima modella scoperta dal suo superiore. La splendida giovane, non sapendo di essere osservata da Teddy, danza per qualche istante fatale sulla grata del ricircolo dell'aria, imitando la mitica Marilyn Monroe. L'effetto è immediato: Teddy comincia un corteggiamento al limite dell'assurdo, che lo porterà ad avere più grattacapi che altro, al punto che si ritroverà in accappatoio su di un cornicione al ventesimo piano di un palazzo del centro.

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi The Woman in Red.

La colonna sonora del film, curata da John Morris e Stevie Wonder, include brani interpretati da Wonder e Dionne Warwick. In particolare il brano I Just Called to Say I Love You di Stevie Wonder vinse sia l'oscar che il golden Globe per la migliore canzone originale nel 1985.

  1. The Woman In Red - 4:39
  2. It's You - 4:55
  3. It's More Than You - 3:15
  4. I Just Called to Say I Love You - 6:16
  5. Love Light in Flight - 6:54
  6. Moments Aren't Moments - 4:32
  7. Weakness - 4:13
  8. Don't Drive Drunk - 6:33

Citazioni[modifica | modifica sorgente]

La celebre scena in cui Charlotte (Kelly LeBrock) passa al di sopra di uno scarico dell'aria che le fa sollevare la gonna, è una citazione del film del 1955 Quando la moglie è in vacanza, in cui nella stessa situazione veniva a trovarsi il personaggio interpretato da Marilyn Monroe. Anche la locandina di La signora in rosso è simile a quella di Quando la moglie è in vacanza: la protagonista femminile (la Monroe per Quando la moglie è in vacanza e la LeBrock per La signora in rosso) in primo piano con la gonna alzata dal vento, e alle sue spalle, raffigurato molto più "in piccolo", il protagonista maschile (Tom Ewell per il film del 1955 e Gene Wilder per quello del 1984).

L'originale francese Certi piccolissimi peccati fu trasmesso in televisione un anno dopo e dato il successo della pellicola americana, la maggior parte degli spettatori vi avranno riconosciuto le situazioni e le battute, come lo scherzo del finto cieco e dell'antenna dell'auto, storta deliberatamente da una collega gelosa. Il protagonista - di gran lunga più credibile di Wilder - nonostante il temporaneo ravvedimento con il precipitare degli eventi, riesce comunque nel suo intento.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema