La (nota)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Note musicali
Musical note nicu bucule 01.svg Do | Re | Mi | Fa | Sol | La | Si | (Ut) Musical note nicu bucule 01.svg

Il la è una nota musicale della scala diatonica fondamentale (l'unica scala priva di diesis e di bemolle, nei suoi diversi sette modi), in particolare è la sesta nota della scala maggiore di Do, ma anche la prima nota (la tonica) della scala minore di La, ossia la scala minore "fondamentale", ed in generale è presente in tutti i 7 modi della scala diatonica fondamentale.

La frequenza del la sopra il do centrale (la3 in Italia, Spagna e Francia, A4 nella notazione scientifica dell'altezza) è definita per convenzione a 440 Hz, valore stabilito dalla conferenza internazionale di Londra del 1939. In precedenza, si usavano spesso le frequenze di 432 hertz e 435 Hz, ma, a seconda del luogo, del periodo e del tipo di musica, il la3 poteva variare tra i 390 e 460 Hz (sol/si): la prima era la frequenza del la utilizzato in Francia e a Roma nel periodo barocco, la seconda era il tono da chiesa veneziano nel XVII secolo.

Frequenza audio a 440 Hz corrispondente al la3

Le frequenze di tutte le altre note sono calcolate a partire dal la3.

Il la3 è di fondamentale importanza, perché è la nota dei diapason. Anche al di fuori dell'ambito musicale, numerose applicazioni tecniche usano il la3 come "frequenza standard", come il monoscopio RAI, che all'occorrenza possono essere usati come diapason. È invece una falsa credenza che il tono di centrale del telefono usi il la3, poiché la sua frequenza è normata a 425 Hz.

Nella notazione in uso nei paesi di lingua inglese e tedesca, il la corrisponde alla nota A.

La-A.PNG
Ingrandisci
La posizione della nota La3 (A4) sul pentagramma in chiave di violino, di contralto, di tenore e di basso

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica