Kita-ku (Osaka)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Kita-ku
Quartiere di Osaka
北区
Kita-ku
Panorama dall'Umeda Sky Building
Panorama dall'Umeda Sky Building
Localizzazione
Stato Giappone Giappone
Regione Kinki
Prefettura Osaka
Sottoprefettura Non presente
Distretto Non presente
Municipalità Osaka
Territorio
Coordinate 34°42′20″N 135°30′36″E / 34.705556°N 135.51°E34.705556; 135.51 (Kita-ku)Coordinate: 34°42′20″N 135°30′36″E / 34.705556°N 135.51°E34.705556; 135.51 (Kita-ku)
Superficie 10,33 km²
Abitanti 113 135[2] (1 febbraio 2012)
Densità 10 952,08 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 530-8401 (uffici della circoscrizione)
Prefisso 06
Fuso orario UTC+9
Cartografia
Mappa di localizzazione: Giappone
Kita-ku
Posizione del quartiere Kita a Osaka
Posizione del quartiere Kita a Osaka
Sito istituzionale

Kita-ku (北区 Kita-ku?, lett. quartiere nord) è uno dei 24 quartieri di Ōsaka, in Giappone. Comprende la parte settentrionale del centro cittadino, si estende su un'area di 10,33 km² e, al 1º febbraio del 2012, contava su una popolazione di 113.135 abitanti. È una delle zone più importanti per l'economia della città, vi hanno sede gli uffici cittadini principali di diverse multinazionali, dei maggiori istituti finanziari e del municipio. Rappresenta inoltre il cuore dei trasporti ferroviari della città.

L'area più dinamica del quartiere è quella di Umeda, che ospita la stazione di Osaka, principale nodo ferroviario cittadino, ed alcuni tra i più grandi centri commerciali del Giappone.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Il territorio di Kita-ku è completamente pianeggiante ed è delimitato da fiumi su tre lati. Confina a nord con il fiume Yodo (淀川 Yodo-gawa?), oltre il quale si trovano i quartieri di Yodogawa-ku e Higashiyodogawa-ku, ad est con l'Ōgawa, che lo separa da Miyakojima-ku, a sud con il Tosaborigawa, al di là del quale si trovano Chūō-ku e Nishi-ku. Ad ovest confina con il quartiere Fukushima-ku.

Il quartiere è fortemente congestionato dal grande sviluppo edilizio ed al suo interno vi sono alcuni dei più imponenti grattacieli cittadini; le poche aree verdi si trovano lungo i fiumi e nel piccolo parco di Ogimachi. All'estremo sud del quartiere, il fiume Kyū-Yodo (旧淀川 Kyū-Yodo-gawa?) si divide in due rami, denominati Tosaborigawa e Dōjimagawa, che formano una stretta isola lunga 3 km chiamata Nakanoshima, dove si trovano la sede di Osaka della banca del Giappone, il municipio cittadino ed il Consolato Generale d'Italia.

Servizi[modifica | modifica sorgente]

Mass media[modifica | modifica sorgente]

Stazioni televisive[modifica | modifica sorgente]

Asahi Broadcasting Corporation (ABC) - Oyodo-minami, TV e radio Kansai TV - Ogimachi, TV

Sedi di quotidiani[modifica | modifica sorgente]

Grandi magazzini[modifica | modifica sorgente]

Sedi consolari[modifica | modifica sorgente]

  • Consolato Generale del Belgio, al quinto piano dello Snow Crystal Building di Umeda
  • Consolato Generale della Germania, al 35º piano della torre est dell'Umeda Sky Building
  • Consolato Generale d'Italia e Istituto Italiano di Cultura, al 17º piano della Nakanoshima Festival Tower a Nakanoshima.[3]
  • Consolato Generale degli Stati Uniti, palazzo all'intersezione tra i viali Midosuji e Shin Midosuji[4]

Punti di interesse[modifica | modifica sorgente]

Stazioni ferroviarie principali[modifica | modifica sorgente]

Stazione Hankyu a Umeda
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Stazione di Umeda, Stazione di Ōsaka e Stazione di Kitashinchi.

Metropolitana di Osaka[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Ward overview, sul sito ufficiale del quartiere
  2. ^ [1]
  3. ^ Consolato Generale d'Italia a Osaka, sito ufficiale
  4. ^ (EN) Consulate General of the United States - Osaka - Japan, sito ufficiale

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Kita Ward, home page in inglese del quartiere
Giappone Portale Giappone: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Giappone