Jörg Albertz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jörg Albertz
Albertz retouched.jpg
Dati biografici
Nazionalità Germania Germania
Altezza 184 cm
Peso 89 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Ritirato 2008
Carriera
Squadre di club1
1990-1993 F. Dusseldorf F. Düsseldorf 58 (4)
1993-1996 Amburgo Amburgo 99 (22)
1996-2001 Rangers Rangers 137 (51)
2001-2003 Amburgo Amburgo 28 (6)
2003-2004 Shanghai Greenland Shanghai Greenland 48 (13)
2004-2005 Greuther Furth Greuther Fürth 13 (3)
2005-2007 F. Dusseldorf F. Düsseldorf 51 (7)
2008 Clyde Clyde 7 (2)
Nazionale
1996-1998 Germania Germania 3 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Jörg Albertz (Mönchengladbach, 29 gennaio 1971) è un ex calciatore tedesco di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Trascorsa la trafila del settore giovanile in due squadre della città natale, PSV Mönchengladbach e Borussia Mönchengladbach, Albertz firma il suo primo contratto professionistico nel 1990 con il Fortuna Düsseldorf, all'epoca militante in Bundesliga.

Debutta l'8 settembre 1990 nella gara valida per la quinta giornata della Bundesliga 1990-1991, sul campo dell'Hertha Berlino, rilevando nel secondo tempo Martin Spanring e mettendo a segno dopo soli 18 minuti dal proprio ingresso l'unico gol della partita[1]. Rimarrà al Fortuna per tre stagioni: le prime due nella massima serie, l'ultima in Zweite Liga, totalizzando 58 partite e 4 reti.

Dopo la retrocessione del Fortuna in Regionalliga, si trasferisce nel 1993 all'Amburgo, dove diventa in breve tempo un punto di riferimento, guadagnandosi i gradi di capitano. Anche nel club anseatico il debutto è accompagnato dalla realizzazione di un gol: nella prima gara di campionato il 6 agosto 1993 segna il gol del 3-2 nella gara casalinga contro il Norimberga; l'incontro si concluderà con un rotondo 5-2[2]. Così come la sua prima esperienza, anche la seconda si conclude dopo 3 anni. Sulle rive dell'Elba, Albertz colleziona 99 partite di campionato e 22 gol.

Nell'estate del 1996 passa per 4 milioni di sterline[3] al glorioso club scozzese dei Glasgow Rangers, dove rimarrà per 5 stagioni. In terra britannica conquista tre titoli nazionali, due Coppe di Scozia e due Coppe di Lega.

Nel 2001 ritorna in Germania, nuovamente ingaggiato dall'Amburgo. Il costo del trasferimento è quantificato in 3 milioni di sterline[3]. Nella nuova esperienza anseatica Albertz non raggiunge i livelli di prestazione precedenti e nel mese di febbraio 2003 passa al club cinese dello Shanghai Shenhua[4]. In Cina ritrova la migliore condizione: contribuisce alla vittoria del campionato e riceve il premio di giocatore dell'anno 2003[5].

Alla fine del 2004, Albertz conclude la sua avventura asiatica e torna in Germania, vestendo per metà stagione la maglia del Greuther Fürth, militante in Zweite Liga.

Vari infortuni costringono il calciatore a interrompere il rapporto con i bavaresi a fine stagione. Albertz fa così ritorno al club dei suoi esordi professionistici, il Fortuna Düsseldorf, in Regionalliga. Dopo due stagioni, 51 partite e 7 gol, chiude temporaneamente la carriera.

L'11 marzo 2008, annuncia il suo rientro alle competizioni, dichiarando di voler accettare la richiesta del club di First Division scozzese del Clyde. Debutta il 15 marzo contro lo Stirling Albion; in questa gara, conclusasi 1-1, segna il gol del provvisorio vantaggio[6]. Con il suo apporto, il Clyde ottiene la permanenza in First Division tramite playoff. Al termine della stagione si ritira definitivamente.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Albertz ha collezionato 3 spezzoni di partita con la nazionale tedesca tra il 1996 ed il 1998. Tutti gli incontri disputati avevano carattere amichevole.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Rangers: 1996-1997, 1998-1999, 1999-2000
Rangers: 1999, 2000
Rangers: 1997, 1999
Shanghai Shenhua: 2003

Individuale[modifica | modifica sorgente]

  • Miglior giocatore dell'anno (Cina)
2003

Note[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 232572423