Huahine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Huahine
Huahine.JPG
Geografia fisica
Localizzazione Oceano Pacifico
Coordinate 16°44′53″S 150°59′58″W / 16.748056°S 150.999444°W-16.748056; -150.999444Coordinate: 16°44′53″S 150°59′58″W / 16.748056°S 150.999444°W-16.748056; -150.999444
Arcipelago Isole Sottovento (Isole della Società)
Superficie 74 km²
Altitudine massima monte Turi
669 m s.l.m.
Geografia politica
Stato Francia Francia
Collettività d'oltremare Polinesia Francese Polinesia Francese
Suddivisione amministrativa Isole Sottovento
Centro principale Fare
Demografia
Abitanti 5999 (2007)
Densità 81,06 ab./km²
Cartografia
Huahine topographic map-fr.svg
Mappa di localizzazione: Polinesia francese
Huahine

[senza fonte]

voci di isole della Francia presenti su Wikipedia

Huahine (che in lingua tahitiana significa letteralmente "vagina", da "hua", vagina o sesso, e "hine", donne, nome attribuitogli dai nativi per la forma, che ricorderebbe quella dell'organo sessuale femminile[1]; in passato l'isola era nota come Matairea) è un'isola facente parte dell'arcipelago delle Isole della Società, precisamente nel gruppo delle Isole Sottovento, nell'Oceano Pacifico. Amministrativamente è ricompresa nella Collettività d'Oltremare della Polinesia francese e costituisce l'omonimo comune (capoluogo Fare) del dipartimento d'Oltremare delle Isole Sottovento.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

La spiaggia lungo la baia di Auea, a Huahine Iti

Huahine consiste, per la precisione, di due isole molto ravvicinate: Huahine Nui ("Grande Huahine") a nord e Huahine Iti ("Piccola Huahine") a sud. Le due isole sono però considerate tradizionalmente come una sola, in quanto separate da uno strettissimo braccio di mare (baia Maroe) di poche decine di metri di larghezza: addirittura nella parte orientale, durante la bassa marea, l'acqua si ritira, lasciando una striscia di sabbia a unire Huahine Nui e Huahine Iti. Nello stesso punto le due isole sono oggi collegate permanentemente da un ponte[2].

Secondo una leggenda locale, le due isole furono separate dalla piroga del dio Hiro, che cercava riparo da una tempesta[1].

Nell'isola settentrionale si trova un lago di acqua salmastra, chiamato Fauna Nui (o Maeva), esteso circa 3,75 km². Nella stessa Huahine Nui si trova la vetta più alta di Huahine, il monte Turi (669 m). L'isola meridionale ospita invece un piccolo vulcano, il Pohue Rahi, alto 460 m.

Come gran parte delle isole polinesiane, Huahine è circondata da una barriera corallina. Nella parte occidentale su di essa affiorano dei motu, ovvero delle lingue di sabbia.

Flora e fauna[modifica | modifica wikitesto]

L'isola è ricoperta da una lussureggiante vegetazione, composta in buona parte da palme da cocco. Ospita inoltre due importanti giardini botanici: l'Ariiura Garden Paradise, ospitante le tradizionali piante medicinali della Polinesia, e l'Eden Parc, ove sono coltivati alberi da frutto provenienti dal resto del mondo[3].

La fauna è particolarmente ricca di pesci e uccelli. Tra questi ultimi figurava una specie estintasi da secoli, lo storno di Huahine (Aplonis diluvialis), i cui fossili rinvenuti sull'isola ne datano la scomparsa a circa 7 secoli fa (per quanto il naturalista tedesco Georg Forster abbia, nel XVIII secolo, raffigurato un uccello nell'isola di Raiatea molto simile all'animale in questione).

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Come gran parte delle isole polinesiane, Huahine fonda la propria economia essenzialmente sulla pesca e sul turismo.

Grazie alla lussureggiante foresta di palme da cocco, un'attività molto importante per l'economia locale è anche la produzione della copra. Inoltre a Huahine si coltiva la vaniglia (della specie della vanilla tahitiensis).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Marae a Maeva
Bandiera dell'antico regno di Huahine (1847-1895)

La presenza umana a Huahine ha luogo sin da epoche remote, come testimoniato dai numerosissimi marae presenti sull'isola. Gli archeologi stimano che l'antico popolo tahitiano dei Ma'hoi abbia colonizzato Huahine almeno dal IX secolo dopo Cristo[1].

Gli europei giunsero per la prima volta sull'isola nel 1769 con James Cook, che ribattezzò l'isola (chiamata all'epoca dai nativi Matairea) "Hermosa" (in spagnolo "bella"). Gli abitanti, tuttavia, non si rassegnarono mai all'idea di venire colonizzati e nel 1847 l'isola si proclamò Stato indipendente con il nome di Regno di Huahine. Solo nel 1895 i francesi riuscirono ad imporsi, deponendo l'ultima regina Te-ha'apapa III.

Sport[modifica | modifica wikitesto]

A livello sportivo, Huahine è, insieme alle vicine Bora Bora, Tahaa e Raiatea, una delle quattro isole tra le quali si svolge l'Hawaiki Nui Va'a, competizione internazionale di piroghe polinesiane (va'a).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Huahine. URL consultato il 18-3-2009.
  2. ^ Huahine Bridge, Tahiti. URL consultato il 18-3-2009.
  3. ^ Huahine, l'isola giardino. URL consultato il 18-3-2009.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]