Hildur Guðnadóttir

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hildur Guðnadóttir
Nazionalità Islanda Islanda
Genere Musica sperimentale
Musica d'autore
Periodo di attività 2004 – in attività
Strumento Violoncello
Voce
Album pubblicati 5
Studio 5

Hildur Ingveldardóttir Guðnadóttir (1982) è una violoncellista e compositrice islandese, soprattutto conosciuta per le sue collaborazioni con i Pan Sonic e i mùm.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Guðnadóttir ha iniziato a suonare il violoncello da bambina; ha in seguito frequentato la Reykjavík Music Academy, la Iceland Academy of the Arts e la Universitat der Kunste di Berlino. Tornata in Islanda, diventa membro della Cucina Motors, etichetta discografica e di arte collettiva, insieme al compositore di fama internazionale Jóhann Jóhannsson.

Nel 2004, ha iniziato a suonare con gli Angel (Ilpo Vaisanen e Dirk Dresslehaus). In quel periodo ha fatto un album con Dirk (Mr. Schmuck´s farm), ed ha continuato a suonare dal vivo con i Pan Sonic, in seguito collaborando al loro album Cathodephase.

Ha pubblicato nel 2006 il suo primo album da solista, Mount A, sotto il nome di Lost in the Hildurness, per la Tonar 12, etichetta con sede a Reykjavík. L'album è stato registrato a New York, e a Hólar i Hjaltadalur, in una casa di nome Audunarstofa. La vecchia casa è costruita in legno norvegese ed è stata scelta per la sua acustica estremamente adatta al violoncello. Guðnadóttir ha suonato tutti gli strumenti per l'album: vibrafono, violoncello, arpa e voce.

Hildur fa parte degli Storsveit Nix Noltes (Nix Noltes Big Band), che suonano musica tradizionale da ballo bulgara e greca. Il gruppo è stato in tour due volte negli Stati Uniti di spalla agli Animal Collective.

Oltre ad aver contribuito a diversi lavori dei Pan Sonic e di mùm, ha anche suonato con l'artista e performer B.J. Nilsen e ha collaborato, suonato e registrato con diversi artisti, fra cui Skúli Sverrisson, Hilmar Jensson, Hafler Trio, Jóhann Jóhannsson, e Stilluppsteypa.

Come compositrice ha scritto musica per opere teatrali, spettacoli di danza e film, brani per orchestre da camera, voci ed elettronica. Hildur ama esplorare la natura e il movimento del suono, e trasforma spesso i suoi esperimenti in installazioni sonore e visive. Recentemente ha composto una colonna sonora dal vivo del film In the Shadow of the Sun con i Throbbing Gristle, per gli spettacoli organizzati da loro in Austria e a Londra.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

  • 2006 - Mount A (ristampato nel 2010)
  • 2007 - Second Childhood (con B. J. Nilsen e Helgi Thorsson)
  • 2009 - Without Sinking
  • 2011 - Pan Tone (con Volker Bertelmann)
  • 2012 - Leyfdu Ljósinu

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]