Her Majesty's Theatre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Her Majesty's Theatre
Her Majestys Theatre, London.jpg
Il teatro dall'esterno
Ubicazione
Stato Regno Unito Regno Unito
Località Londra
Indirizzo Haymarket, London SW1Y 4QL
Dati tecnici
Capienza 1 216 posti
Realizzazione
Inaugurazione 1705
Architetto Charles J. Phipps
Proprietario Really Useful Theatres Group
Sito ufficiale
Lo Her Majesty's Theatre rappresenta The Phantom of the Opera dal 1986

Her Majesty's Theatre è un teatro sito ad Haymarket nel West End di Londra.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Già nel 1705 venne edificato un teatro nella strada denominata Haymarket, sita nel distretto di St. James's. Il primo edificio venne costruito da John Vanbrugh e si chiamava The Queen's Theatre, sotto il regno di Anna d'Inghilterra, e The King’s Theatre dopo il 1714, quando il suo successore fu un monarca di sesso maschile. Il 9 aprile 1705 avviene l'inaugurazione con Gli amori d'Ergasto (The Loves of Ergasto) di Jakob Greber con cantanti italiani.

Incendio del 1867

A quell'epoca erano pochissimi i teatri autorizzati in tutta la città di Londra. Il teatro venne adibito alla rappresentazione dell'opera dal 1710 a quando nel 1789 venne distrutto da un incendio. Qui vennero date le prime della maggior parte delle opere composte da Haendel a partire dal suo trasferimento in Inghilterra. Nel 1711 avviene la prima assoluta di Rinaldo (opera) con Nicolò Grimaldi e Valentino Urbani.

Il secondo teatro venne inaugurato nel 1791. Vide poi la rappresentazione della prima londinese de La clemenza di Tito di Mozart nel 1806, di Così fan tutte e Die Zauberflöte nel 1811, di Don Giovanni nel 1817, nel 1818 la prima nel Regno Unito di Il barbiere di Siviglia (Rossini) in italiano e di Elisabetta, regina d'Inghilterra, nel 1819 L'Italiana in Algeri, nel 1820 La Cenerentola e Tancredi (opera), nel 1821 La gazza ladra ed Il Turco in Italia, nel 1822 Otello (Rossini), nel 1823 La donna del lago con Giuseppina Ronzi de Begnis e Lucia Elizabeth Bartolozzi e nel 1824 Zelmira e Semiramide. John Nash e George Renton fecero delle modifiche al prospetto ed alla sala fra il 1816 ed il 1818, oltre ad aggiungere un arco, detto Royal Opera Arcade, che si trova sul retro del teatro e rimasta visibile.

Fra i direttori musicali del King's Theatre dell'epoca, si può citare il celebre ed eccentrico arpista francese Nicolas Bochsa (1789-1856) che tenne questa funzione per sei anni a partire dal 1827. Nel 1829 avviene la prima nel Regno Unito di Le comte Ory. Nel 1831 avviene la prima nel Regno Unito di La sonnambula con Giuditta Pasta, Maria Malibran e Giovanni Battista Rubini e di Anna Bolena (opera) con la Pasta, Eugenia Tadolini, Rubini e Luigi Lablache. Nel 1832 avviene la prima nel Regno Unito di Fidelio. Nel 1833 avviene la prima inglese di Norma (opera) con la Pasta e Filippo Galli. Nel 1835 avviene la prima inglese di I puritani. Quando la regina Vittoria salì al trono nel 1837, il nome del teatro venne cambiato in Her Majesty's Theatre, Italian Opera House. La parte del nome « Italian Opera House » venne abbandonata nel 1847. Nel 1838 avviene la prima inglese di Lucia di Lammermoor con la Fanny Tacchinardi e Rubini. Nel 1839 avviene la prima inglese di Lucrezia Borgia (opera). Nel 1843 avviene la prima inglese di Don Pasquale con Giulia Grisi, Giovanni Matteo De Candia e Lablache. Nel 1845 avviene la prima inglese di Ernani e nel 1846 di Nabucco. Nel 1847 avviene il debutto inglese di Jenny Lind in Roberto il diavolo, la prima assoluta di I masnadieri (Verdi) di Giuseppe Verdi con Lablache e la Lind e la prima inglese di La Fille du Regiment con la Lind e Lablache e di I due Foscari. Nel 1848 avviene la prima inglese di Attila (opera). Nel 1856 avviene la prima inglese di La traviata con Marietta Piccolomini e nel 1858 di Luisa Miller. Nel 1863 avviene la prima nel Regno Unito di Faust (opera). Nel dicembre 1867 il teatro venne nuovamente distrutto da un incendio.

L'ex King's Theatre in una cartolina ottocentesca

IL terzo teatro venne ricostruito nel 1869 e poi demolito nel 1892. La sua funzione rimase comunque principalmente per la rappresentazione di opere. Nel 1878 avviene la prima nel Regno Unito di Carmen (opera).

Il quarto teatro, costruito da C.J. Phills, venne inaugurato nel 1897. Quest'ultimo teatro venne dedicato, tranne che nei primi anni, alla rappresentazione di musical. La commedia musicale Chu Chin Chow debuttò nel 1916 con Oscar Asche e rimase in cartellone per 2.235 rappresentazioni, un record per l'epoca.

Bitter Sweet, di Noel Coward, vi realizzò 697 rappresentazioni a far data dal 1929. Nel 1934 avviene la prima assoluta del musical Conversation Piece di Noël Coward che arriva a 177 recite. Nel 1936 va in scena l'opera teatrale L'ipocrita felice con Ivor Novello, Vivien Leigh ed Isabel Jeans. Le commedie musicali ebbero il predominio in questo teatro dopo la seconda guerra mondiale. Fra le più note si ricordano: Brigadoon di Frederick Loewe (1949) che arriva a 685 recite, Paint Your Wagon di Loewe (1953) con Sally Ann Howes che arriva a 477 recite, West Side Story (1958) con George Chakiris che arriva a 1038 recite fino al 1961, Bye Bye Birdie di Charles Strouse (1961) con Angela Baddeley che arriva a 268 recite e (Fiddler on the Roof) che realizzò 2.030 rappresentazioni a partire dal 1967 con Chaim Topol.

Dal 1982 à 1985, dal teatro venne irradiata in diretta televisiva, dalla catena ITV1, Live from Her Majesty's. Durante una di queste puntate, Tommy Cooper svenne morendo sulla scena nel 1984.

Dal 1986, venne messa in scena il musical The Phantom of the Opera con Michael Crawford (Dave Willetts, Ramin Karimloo ed Earl Carpenter nelle repliche), Sarah Brightman e Steve Barton (Michael Ball e John Barrowman nelle repliche) arrivando a 10.000 recite fino al 2010.

Il nome del teatro è destinato a cambiare da Her Majesty's Theatre a His Majesty's Theatre, qualora un re salisse al trono succedendo alla regina Elisabetta II. Le ultime volte che ciò si verificò fu nel 1901 e nel 1952.

Il teatro ha una capienza di 1.216 posti.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]