HAL Tejas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
HAL Tejas
Il Tejas ripreso in volo.
Il Tejas ripreso in volo.
Descrizione
Tipo caccia multiruolo
Equipaggio 1 pilota
Progettista India ADA
Costruttore India HAL
Data primo volo 4 gennaio 2001
Data entrata in servizio 10 gennaio 2011[1][2]
Utilizzatore principale India IAF
Altri utilizzatori India INS
Esemplari 10 (6 prototipi)
Costo unitario 31 milioni US$[3]
Dimensioni e pesi
Lunghezza 13,20 m
Apertura alare 8,20 m
Altezza 4,40 m
Superficie alare 38,4
Peso a vuoto 5 680 kg
Peso carico 9 500 kg
Peso max al decollo 13 500 kg
Propulsione
Motore 1 turboventola
General Electric
GE F404-IN20
con postbruciatore
Spinta da 53 a 85 kN
Prestazioni
Velocità max 1,8 Ma
(1 900 km/h in quota)
Autonomia 3 000 km
Raggio di azione 850 km
Tangenza 16 500 m
Armamento
Cannoni 1 GSh-23 da 23 mm
Bombe caduta libera:
FAB-250
FAB-500
a grappolo:
RBK-500
Paveway:
KAB-1500L
Missili aria aria:
AA-11 Archer
AA-12 Adder
Python 5
Derby
Astra
aria superficie:
AS-13 Kingbolt
AS-17 Krypton
AS-20 Kayak
Piloni 6 sub-alari
2 sotto la fusoliera
Note dati relativi alla versione:
HAL Tejas LSP

i dati sono tratti da:
Aviastar [4]
aereimilitari.org [5]
LCAtejas.org [6]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

Il Tejas (conosciuto anche come LCA - Light Combat Aircraft) è un caccia multiruolo indiano di quarta generazione e mezza prodotto dalla Hindustan Aeronautics Limited (HAL). È caratterizzato da un'ala a doppio delta e con una singola deriva verticale, mentre la propulsione è monomotore (il turbofan americano General Electric F404-GE-402). L'iter progettuale fu seguito dall'ADA (Aeronautical Development Agency), l'agenzia indiana per lo sviluppo aeronautico.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Sviluppo[modifica | modifica sorgente]

HAL Tejas AeroIndia-2009

La sviluppo del Tejas ha origine nei primi anni ottanta, quando la Hindustan Aeronautics Limited (HAL) avviò il programma LCA/Light Combat Aircraft per realizzare un caccia leggero destinato a sostituire i numerosi MiG-21 Fishbed in servizio nell'Indian Air Force.

La lunga esperienza accumulata dall'industria aerospaziale indiana risale agli anni cinquanta, quando iniziò a produrre su licenza il famoso caccia inglese De Havilland DH.100 Vampire, e pochi anni dopo fece seguito il caccia HAL HF-24 Marut, il primo aereo militare interamente progettato e realizzato in India.

L'agenzia nazionale per lo sviluppo aeronautico (ADA) iniziò negli anni ottanta a studiare il progetto di un caccia propulso da un unico motore e con un'ala a delta e singola deriva verticale. Come propulsore fu scelto, in attesa che l'industria nazionale fosse in grado di proporre una propria realizzazione, il turbofan americano General Electric F404-GE-402 (lo stesso motore che spinge il McDonnell Douglas F/A-18 Hornet).

Anche se il progetto è originale e di concezione indiana, il Tejas a prima vista ha una forte somiglianza (a parte il doppio delta) con il caccia francese Dassault Mirage 2000, di cui l'India è utente.

Il caccia è estremamente leggero, infatti il suo peso a vuoto supera di poco le 5 tonnellate. Sin dall'inizio si è prevista una effettiva capacità multiruolo, assicurata da un'avionica avanzata e dalla compatibilità con pod di illuminazione laser.

Schema dei materiali con cui è composto il HAL Tejas Blu: Vetro composito; Bianco: Alluminio; Verde: Kevlar; Grigio: Carbonio

Il velivolo sarà realizzato anche nella versione biposto per l'addestramento pre-operativo, ed è prevista anche una variante navalizzata per sostituire i BAE Sea Harrier dell'Indian Navy (la marina militare indiana). Quindi la ADA/HAL ha creato un caccia leggero dalle ottime prestazioni seguendo la filosofia progettuale che era alla base degli affermatissimi F-5 e MIG-21. Per il momento l'unico paese utilizzatore dell'aereo è l'India.

HAL Tejas capovolto

Il primo esemplare biposto ha volato per la prima volta il 26 novembre 2009 dall'aeroporto di Bangalore, sul quale si trovano gli stabilimenti della Hindustan Aeronautics. Nel corso del volo l'aereo ha raggiunto una tangenza di 9.000 metri e una velocità di Mach 0.85.[7]

Descrizione tecnica[modifica | modifica sorgente]

Armamento[modifica | modifica sorgente]

L'armamento fisso del Tejas è costituito da un cannone a due canne da 23 mm di progettazione russa. L'aereo può impiegare armi aria-aria, aria-terra e anti-nave, ed è compatibile con i più moderni missili aria-aria anche a guida radar attiva. Può trasportare fino a 4 tonnellate di armamento, suddiviso tra un punto d'attacco centrale di fusoliera e sei subalari.

Una probabile configurazione tipica multiruolo del Tejas è costituita da: 2 missili R-73, 2 missili R-77 o Astra, 2 bombe BGL-1000, un pod Litening e un serbatoio centrale.

Versioni[modifica | modifica sorgente]

  • LCA-TD: Prototipi dimostratori di tecnologia.
  • LCA-PV: Prototipi per lo sviluppo.
  • Tejas LSP: Pre-serie produttiva (20 esemplari) in consegna dal 2007.
  • Tejas: Versione di serie definitiva.
  • N-LCA: Variante imbarcata con muso ridisegnato e carrelli irrobustiti. Carburante interno ridotto di 200 kg.
  • LCA Trainer: Variante biposto da addestramento. Carburante interno ridotto di 200 kg.

Utilizzatori[modifica | modifica sorgente]

India India
ha ordinato 20 esemplari della versione Tejas LSP con consegne a partire dal 2007. Altri venti esemplari sono stati ordinati nel novembre del 2009.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Tejas soon to be inducted into IAF - Economic Times
  2. ^ http://www.difesanews.it/archives/consegnato-allaeronautica-indiana-il-primo-tejas
  3. ^ India's light combat aircraft to phase out Russian jets
  4. ^ (EN) Maksim Starostin, Hindustan LCA in Virtual Aircraft Museum, http://www.aviastar.org/index2.html. URL consultato il 24-06-2010.
  5. ^ HAL Light Combat Aircraft (LCA) in Light Combat Aircraft, http://www.aereimilitari.org, 31-04-2008. URL consultato il 24-07-2010.
  6. ^ LCA history page. lca-tejas.org
  7. ^ "Aeronautica & Difesa" n°279 anno XXV - gennaio 2010.

Velivoli comparabili[modifica | modifica sorgente]

Stati Uniti Stati Uniti
Svezia Svezia
Cina Cina / Pakistan Pakistan

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]