Graham Hancock

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Graham Hancock

Graham Hancock (Edimburgo, 2 agosto 1950) è un giornalista e scrittore scozzese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Corrispondente negli anni ottanta per The Economist per tutta l'area dell'Africa medio orientale, ha curato numerose pubblicazioni di carattere naturalistico e scientifico.

Dopo una serie di libri sulla storia del medioriente nel 1992 pubblica Il mistero del Sacro Graal, un diario di 9 anni di ricerche tra Etiopia, Egitto ed Israele sulle tracce del'Arca dell'alleanza e del Sacro Graal.

Hanno fatto seguito Impronte degli dei, Custode della Genesi e L'enigma di Marte, questi ultimi due in collaborazione con Robert Bauval.

La serie è continuata con Lo specchio del cielo assieme alla fotografa Santha Faiia sua moglie, Civiltà sommerse e, nel 2004, sempre con R. Bauval, ha pubblicato Talismano (le città sacre e la fede segreta).

I suoi libri hanno intrigato ed appassionato milioni di lettori nel mondo, ma i suoi metodi e le sue conclusioni hanno trovato poco sostegno da parte del mondo accademico, e Hancock è stato criticato come "pseudoarcheologo".

Hancock e il cinema[modifica | modifica sorgente]

Il regista Roland Emmerich, nelle interviste presenti negli extra del blu-ray del film del 2008 10.000 A.C., dichiara che tra le sue ispirazioni per la sceneggiatura ci sono state alcune teorie proposte da Hancock, che pure interviente in questo documentario, nei suoi libri.[1]

Due anni dopo la storia si ripete per il film 2012, questo nello specifico ispirato al libro di Hancock Impronte degli dei.[2]

Opere[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) 10,000 B.C. Blu-ray, blu-ray.com. URL consultato il 25 novembre 2011.
  2. ^ 2012 (2009) - Credit List. URL consultato il 25 novembre 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 54188408 LCCN: n82139518