Grabbed by the Ghoulies

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Grabbed by the Ghoulies
Sviluppo Rare
Pubblicazione Microsoft Game Studios
Data di pubblicazione Giappone 29 aprile 2004
Flags of Canada and the United States.svg 21 ottobre 2003
Flag of Europe.svg 12 novembre 2003
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 21 novembre 2003
Genere Piattaforme
Modalità di gioco Giocatore singolo
Piattaforma Xbox, Xbox 360
Supporto DVD, download
Fascia di età PEGI: 3+
Periferiche di input Gamepad

Grabbed by the Ghoulies è un videogioco a piattaforme sviluppato dalla Rare per la console Xbox nel 2003.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Due ragazzi, Cooper e la sua fidanzata Amber passano davanti al Maniero Ghoulhaven di proprietà del Barone Von Ghoul, la ragazza viene rapita dai Ghoulies, i mostri che abitano la casa, e portata all'interno. Cooper parte alla ricerca della ragazza, subito affiancato dai consigli del maggiordomo Crivens. Quando Cooper trova Amber, uno scienziato la trasforma in mostro, costringendo Cooper a trovare alcuni ingredienti affinché la cuoca del maniero possa creare una pozione per salvare Amber. Purtroppo la cuoca fa un errore e trasforma Amber in un mostro ancora più terribile e temibile come avversario. Dopo che Cooper riesce a batterla la cuoca prepara la zuppa giusta. Ritrasformata Amber, Cooper deve compiere un ultimo lavoro: entrare nella stanza privata del Barone e trovare la chiave per liberare altri ragazzi rinchiusi nelle stanze della casa. Raggiunta la camera del Barone, Cooper viene a conoscenza del fatto che Crivens altri non era che il barone. Faccia a faccia con quest'ultimo, Cooper lo affronta, sconfiggendolo e liberando tutti i ragazzi. Cooper e Amber riescono così a fuggire dalla casa, per raggiungere la città di Ghoulville, anch' essa popolata dai mostri.

Modalità di gioco[modifica | modifica sorgente]

Il gioco è ambientato interamente nel Maniero Ghoulhaven, fatta eccezione per alcune scene nel giardino di questa. Il giocatore controlla Cooper muovendolo e attaccando i mostri che incontra. In molte occasioni, il giocatore dovrà superare una sfida seguendo certi requisiti per aprire la porta e giungere nella stanza successiva. Se il giocatore manca ad uno dei requisiti, seguirà l'apparizione della "Signora con la falce", che inseguirà Cooper e, se toccandolo, lo ucciderà. Cooper può lottare a mani nude, ma anche afferrare oggetti che trova in giro o facilitarsi con alcuni potenziamenti, che ad esempio bloccheranno i mostri per alcuni secondi o lo renderanno più veloce per un tempo limitato.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

  • Cooper: protagonista del gioco.
  • Amber: la fidanzata del protagonista.
  • Crivens: maggiordomo del Barone.
  • Barone Von Monster: proprietario della casa.
  • Tuttossa: aiutante della cuoca.
  • Signor Scaramiccoli: un uomo che di tanto in tanto aiuta Cooper donandogli armi e consigli.
  • Dottor Krakpot: lo scienziato pazzo che trasforma Amber in un mostro.
  • Mamma Zuppa: la cuoca della villa, guarisce Amber dalla sua condizione di mostro.

Seguito[modifica | modifica sorgente]

Il finale aperto lascia la possibilità di un seguito, che però, a causa delle recensioni negative e delle scarse vendite, non verrà mai realizzato, nonostante i creatori si fossero detti interessati a proseguire con un secondo capitolo.

Easter Eggs[modifica | modifica sorgente]

  • Nel gioco nel corridoio con le teste di mostro ci sono anche le teste di Banjo, Kazooie e Konga, appunto sotto forma di mostri.
  • Nella villa sono dispersi dei libri con inciso il logo della RARE.
  • In Banjo-Kazooie: Nuts & Bolts, nella scena finale in cui Gruntilda è nella fabbrica di L.O.G., si vedono dei scatoloni con sopra il logo di Grabbed by the Ghoulies II, quindi si presume che ne possano fare un seguito.
  • Nella terza stanza che si raggiunge c'è una confezione della prima XBOX, tutta nera e con loghi di XBOX e RARE.
  • Gli Imp sono molto simili ai Jinjo, ancor più simili ai Minjo presenti in Nuts & Bolts.
  • Su una lavagna c'è un riferimento alla famosa Stop 'n' Swop di Banjo-Kazooie, dove vengono mostrate delle uova e la chiave di ghiaccio.

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

La colonna sonora è stata realizzata da Grant Kirkhope, compositore di molti altri giochi Rare, come Banjo-Kazooie e Perfect Dark. Per il gioco, Kirkhope ha creato un motivo molto sentito durante il gioco, che spesso cambierà a seconda della zona.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi