Giuseppe Turani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giuseppe Turani (Voghera, 29 aprile 1941) è un giornalista italiano.

Si è laureato in Economia alla facoltà di economia e commercio dell'Università «Bocconi» a Milano.

Nel 1970 entra nella redazione del settimanale L'espresso, occupandosi della sezione Economia e Finanza e diventandone direttore. Nel 1976 passa al neonato quotidiano La Repubblica, dove è responsabile della sezione economica. In seguito diventa curatore della casa editrice "Edizioni di Comunità" (Mondadori - Olivetti).

Negli anni '80 diventa curatore e editorialista di alcuni programmi televisivi della Rai dedicati a temi economici e finanziari. Nel 1986 ritorna a Repubblica come direttore del primo supplemento settimanale del quotidiano romano: Affari e finanza, che esce tutti i lunedì. Successivamente assume la guida della redazione di Milano del quotidiano romano.

Alla fine del 1989 lascia di nuovo la Repubblica. Dal 1990 al 1992 è editorialista del Corriere della Sera, del mensile Capital e dei settimanali L'Europeo e Il Mondo. Nel 1993 torna a scrivere come opinionista ed editorialista de la Repubblica, riprendendo la direzione di Affari e Finanza.

Nel 1994 è coinvolto nel caso Penne Pulite, con l'accusa di essere stato pagato dal gruppo Ferruzzi e dalla finanziaria milanese Ifm.[1] Il procedimento penale per tutte le accuse contro di lui viene archiviato l'anno seguente con la motivazione, tra le altre, che l'accusa infondata fosse basata su dichiarazioni "del tutto generiche e prive di ogni riscontro".[2]

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • Razza padrona - storia della borghesia di stato (con Eugenio Scalfari), Feltrinelli (1974)
  • Il grande saccheggio, Feltrinelli
  • Padroni senza cuore, Rizzoli
  • Il secondo pianeta, Arnoldo Mondadori Editore
  • L'Avvocato, Sperling & Kupfer
  • Come si gioca in borsa, Sperling & Kupfer
  • Il secondo miracolo italiano, Sperling & Kupfer
  • La grande sfida, Rizzoli
  • I soldi degli altri, Sperling & Kupfer
  • Cossiga: anche i presidenti si incazzano, Sperling & Kupfer
  • Nell'inferno del golfo, Rizzoli
  • Intervista a Giorgio La Malfa. Le ragioni di una svolta, Sperling & Kupfer
  • I saccheggiatori, Sperling & Kupfer
  • L'Italia spaccata, Edizioni Larus
  • I sogni del grande nord, Il Mulino
  • Scappiamo in Europa, Baldini e Castoldi
  • Il miracolo economico italiano, Baldini e Castoldi
  • La Locomotiva Italia: quando e perché l'Italia supererà Francia e Germania, Sperling & Kupfer, 1987

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Penne pulite, Da Archiviostorico.corriere url consultato il 1º Novembre 2011
  2. ^ Da Archivio.La repubblica url consultato il 3 Agosto 2014

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]