Giuliano Volpe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giuliano Volpe (Terlizzi, 1958) è un archeologo e accademico italiano.

È professore ordinario di Archeologia cristiana e medievale presso il Dipartimento di studi umanistici dell'Università degli studi di Foggia, della quale è stato rettore dal 2008 al 2013.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Laureato in Lettere classiche all'Università di Bari, ha conseguito il dottorato di ricerca in archeologia della Magna Grecia all'Università di Napoli Federico II e il dottorato in discipline storiche alla Scuola Superiore di Studi Storici di San Marino (Università degli Studi della Repubblica di San Marino).

È socio di numerose società scientifiche, come l'Association pour l'Antiquité Tardive[1], l'Associazione Italiana degli Archeologi Subacquei. Dal 2012 è Presidente della SAMI-Società degli Archeologi Medievisti Italiani[2]. È socio corrispondente del Deutsches Archäologisches Institut di Roma. È direttore responsabile della rivista L'archeologo subacqueo, quadrimestrale di archeologia subacquea e navale[3], e delle collane di archeologia Bibliotheca Archaeologica e Insulae Diomedeae, edite da Edipuglia di Bari[4], specializzata in pubblicazioni di archeologia, storia, scienze dell'antichità, per la quale è stato direttore editoriale ed è attualmente consulente scientifico. E' componente del comitato scientifico e del comitato dei revisori di numerose riviste internazionali, tra cui Archaeonautica[5], Archivo Español de Arqueología [6], QUARHIS[7], Post Classical Archaeologies[8]. È coordinatore scientifico della Carta dei Beni Culturali della Regione Puglia. Tra il 2010 e il 2012 è stato Presidente del distretto tecnologico D.A.Re.-Distretto Agroalimentare regionale. È stato coordinatore della Commissione per le Biblioteche della Conferenza dei Rettori dal 2011 al 2013.[9] Dal 2012 è Presidente della Fondazione Apulia felix onlus[10]. L'8 aprile 2014 il ministro Dario Franceschini lo ha nominato Presidente del Consiglio Superiore per i Beni culturali e paesaggistici[11], di cui era componente già dal 2012, su designazione della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome.

Area di specializzazione[modifica | modifica sorgente]

I suoi interessi di ricerca riguardano le anfore e la ceramica romana, la villa romana e i paesaggi agrari, l'archeologia subacquea e il commercio mediterraneo, l'archeologia dei paesaggi, la cristianizzazione delle città e delle campagne, con particolare riferimento al territorio dell'antica Daunia.

Ha pubblicato oltre 500 contributi (monografie, saggi in riviste nazionali e internazionali, volumi miscellanei, relazioni a convegni, recensioni e articoli a carattere divulgativo).

Rettorato[modifica | modifica sorgente]

Dal 1º novembre 2008 al 31 ottobre 2013[12] è stato Rettore dell'Università degli studi di Foggia. Il 4 gennaio 2013 Volpe comunica al Senato Accademico dell'ateneo la sua autosospensione che diverrà operativa dal 21 gennaio. Ciò lo si è avuto a seguito della sua candidatura a senatore della Repubblica[13]. Forti saranno le reazioni della comunità accademica, e soprattutto delle Associazioni Studentesche e del Consiglio degli Studenti, che invece avrebbero preferito le dimissioni e non l'autosospensione o la convocazione delle elezioni per il nuovo Rettore prima delle politiche 2013[14]. Si segnalano numerose iniziative, tra cui l'adozione di un rigoroso Codice Etico, la chiusura delle sedi decentrate, l'adesione alla Carta Europea dei Ricercatori e l'acquisizione della qualifica HR Excellence in Research, la qualificazione dell'offerta formativa e della ricerca, il potenziamento dell'internazionalizzazione, la nascita di società di spin-off. Nella VQR realizzata dall'ANVUR l'Università di Foggia ottiene un lusinghiero risultato al dodicesimo posto tra le università di medie dimensioni, prima in Puglia. Durante il suo mandato vengono realizzati e inaugurati il grande Polo Bio-Medico dell'Ateneo[15], con la presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini e il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola[16], il Polo Umanistico della medesima Università, alla presenza del ministro Massimo Bray e, nuovamente, del governatore Vendola[17] e la nuova residenza studentesca intitolata a 'Francesco Marcone', vittima della mafia foggiana, alla presenza del Presidente di Libera don Luigi Ciotti.

Attività politica[modifica | modifica sorgente]

Alle Elezioni politiche italiane del 2013 Giuliano Volpe è stato candidato al Senato della Repubblica Italiana nella regione Puglia al secondo posto, come indipendente, per le sue competenze nel campo dei beni culturali e dell'università, della lista Sinistra Ecologia Libertà, il partito di Nichi Vendola[18], la sua candidatura è inclusa tra le 23 persone scelte dall'assemblea nazionale del partito senza passare dal vaglio delle primarie. Il docente risulta essere il primo dei non eletti, risultando essere eletto in Puglia come senatore per Sel il solo capolista Dario Stefano.

Opere principali[modifica | modifica sorgente]

  • La Daunia nell'età della romanizzazione. Paesaggio agrario, produzione, scambi, ISBN 8872280613, Edipuglia, Bari 1990[19];
  • Contadini, pastori e mercanti nell'Apulia tardoantica, ISBN 8872281652, Edipuglia, Bari 1996[20];
  • San Giusto, La villa le ecclesiae, ed., Edipuglia, ISBN 8872282004, Bari 1998[21];
  • Archeologia subacquea. Come opera l'archeologo sott'acqua. Storie dalle acque, ed., ISBN 9788878141339, All'Insegna del Giglio, Firenze 1998;
  • Herdonia, un itinerario storico-archeologico, ISBN 8872282357, Edipuglia, Bari 1999, con J. Mertens;
  • Ordona X. Ricerche archeologiche a Herdonia (1993-1998), ed., Edipuglia, Bari 2000[22];
  • Tecnologia di lavorazione e impieghi dei materiali, Atti della VII Giornata di Archeometria della Ceramica (Lucera 10-11 aprile 2003), (Insulae Diomedeae 1), ed. con B. Fabbri, S. Gualtieri, ISBN 8872284244, Edipuglia, Bari 2005,
  • Paesaggi e insediamenti rurali in Italia meridionale fra Tardoantico e Altomedioevo, Atti del I Seminario sul Tardoantico Altomedioevo in Italia meridionale (Foggia 12-14 febbraio 2004), (Insulae Diomedeae 4), ed. con M. Turchiano, ISBN 8872284368, Edipuglia, Bari 2005[23];
  • Studi in onore di Francesco Grelle, (Insulae Diomedeae 5), ed. con M. Silvestrini e T. Spagnuolo Vigorita, ISBN 8872284597, Edipuglia, Bari 2006;
  • Storia e archeologia della Daunia, in ricordo di Marina Mazzei, Atti delle giornate di studio (Foggia 2005), (Insulae Diomedeae 8), ed. con M.J. Strazzulla, D. Leone, ISBN 88-7228-522-4, Edipuglia, Bari 2008;
  • Ordona XI. Ricerche archeologiche a Herdonia, (Insulae Diomedeae 10), ed. con D. Leone, ISBN 978-88-7228-454-4, Edipuglia, Bari 2008;
  • L'informatica e il metodo della stratigrafia, Atti del Workshop (Foggia 6-7 giugno 2008), (Insulae Diomedeae 11), ed. con G. De Felice, G. Sibilano, ISBN 978-88-7228-551-0, Edipuglia, Bari 2009;
  • Faragola 1. Un insediamento rurale nella valle del Carapelle. Ricerche e studi, (Insulae Diomedeae 12), ed. con M. Turchiano, ISBN 978-88-7228-555-8, Edipuglia, Bari 2009;
  • Paesaggi e insediamenti urbani in Italia meridionale fra Tardoantico e Altomedieovo, Atti del Secondo Seminario sul Tardoantico e l'Altomedioevo in Italia Meridionale (Foggia-Monte Sant'Angelo 27-28 maggio 2006), (Insulae Diomedeae 14), ed. con R. Giuliani, ISBN 9788872285718, Edipuglia, Bari 2010.
  • Vie degli animali, vie degli uomini. Transumanza e altri spostamenti di animali nell'Europa tardoantica e medievale, Atti del Secondo Seminario Internazionale di Studi (Foggia, 7 ottobre 2006), (Insulae Diomedeae 15), ed. con A. Buglione, G. De Venuto, ISBN 9788872285770, Edipuglia, Bari 2010.
  • Le collezioni della Fondazione Banco di Sicilia. L'archeologia, ed. con Francesca Spatafora, Silvana editoriale, Milano 2012.
  • Le vie maestre, ISBN 9788872287040, Edipuglia, Bari 2013.
  • Patrimoni culturali e paesaggi di Puglia e d’Italia tra conservazione e innovazione, Atti delle Giornate di Studio (Foggia 30 settembre e 22 novembre 2013), ed., Edipuglia ISBN 978-88-7228-732-3, Bari 2014.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

  • 1991: Premio Conversano-Maria Marangelli[24], con il volume La Daunia nell'età della romanizzazione.
  • 1996: Premio Poseidon assegnato dalla Provincia di Taranto per la sezione “Archeologia marina”.
  • 1997: Premio Conversano-Maria Marangelli con il volume Contadini, pastori e mercanti nell'Apulia tardoantica.
  • 1997: Premio Letterario Basilicata”, per la sezione saggistica storica, con il volume Contadini, pastori e mercanti nell’Apulia tardoantica.
  • 1999: “Premio Conversano-Maria Marangelli” con il volume San Giusto. La villa, le ecclesiae.
  • 1999: Premio internazionale "Guido Ucelli"-Città di Cattolica-Archeologia Viva-ISTIAEN[25], per l'Archeologia subacquea e navale.
  • 2004: Cittadinanza onoraria della Città di Ascoli Satriano per meriti archeologici.
  • 2007: Premio Luigi D'Angiò, VII Edizione della Giornata della Cultura Pugliese, Città di Bisceglie, per l'attività archeologica in Puglia.
  • 2008: Premio Renoir per l'archeologia.
  • 2009. “Premio Diomede”[26], X Edizione, sezione Aufidus.
  • 2009. “Premi Leonardo Da Vinci – Martin Luther King”.
  • 2009. “Premio N. Zingarelli”.
  • 2010. Melvin Jones Fellow, Lions Club International Foundation, per l'attività universitaria e per la cultura.
  • 2010. Premio ODI-Osservatorio Diplomatico Internazionale “Ambasciatore della cultura archeologica nel mondo”
  • 2010. Premio Satyrion per l'Archeologia, XIII edizione.
  • 2012. Premio Città dei Fiori.
  • 2013. Premio Stornarella.

Campagne di scavi[modifica | modifica sorgente]

Responsabile di numerosi scavi e varie ricerche archeologiche tra cui:

  • 1986-1993: scavi dei relitti della Pointe Lequin a Porquerolles, Var, con Luc Long (DRASSM, Marsiglia)[27].
  • 1987: scavo nell'area della villa romana di Agnuli a Mattinata.
  • 1987: scavo della villa romana in località Fioravanti a Vieste.
  • 1988: scavo della villa romana in località La Minoia a Canosa.
  • 1993-2000: scavi della città di Herdonia (Ordona) in collaborazione con il prof. J. Mertens.
  • 1993: scavo del villaggio tardoantico in località S. Giorgio nel territorio di Brindisi, organizzato dalle Università di Bari e di Siena. Ha condiretto lo scavo con il prof. D. Manacorda.
  • 1993-1995: scavo dei relitti arcaico e tardoantico della Palud (Isola di Port Cros- Francia), con Luc Long (DRASSM, Marsiglia)[28].
  • 1995-1999: scavo del sito tardoantico e del complesso paleocristiano di San Giusto (Lucera).
  • 1998-2005: ricognizione archeologica sistematica della valle del Celone (Lucera).
  • 1998-2000: scavi dei relitti Bagaud 3 e Port-Man 1 (Port-Cros, Francia) e carta archeologica del litorale e delle Isole di Hyères con Luc Long (DRASSM, Marsiglia).
  • 2001: scavo del relitto La Ciotat 3 (Var-Francia), con L. Long (DRASSM, Marsiglia).
  • 2001-2005: scavo del complesso paleocristiano di San Pietro a Canosa di Puglia, condotto dalle Università di Foggia e Bari.
  • 2003-2013: scavo della villa di Faragola (villa romana e tardoantica e abitato altomedievale) nel territorio di Ascoli Satriano.
  • 2003-2005: Progetto Valle dell'Ofanto: ricognizione sistematica e studio dei paesaggi antichi.
  • 2003-2005: Scavi subacquei di Ustica, Cala Santa Maria.
  • 2006-2010: scavo nell'area del Battistero paleocristiano di san Giovanni a Canosa di Puglia.
  • 2007-2010: Progetto Liburna, ricerche archeologiche subacquee in Albania[29].

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Volpe è amico di infanzia del leader di Sel, Nichi Vendola (suo concittadino).[30]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Sito ufficiale dell'APAT - Association pour l'Antiquité Tardive
  2. ^ Sito web della SAMI
  3. ^ L'archeologo subacqueo, ISSN 1123-6256
  4. ^ Sito web della casa editrice Edipuglia
  5. ^ Archaeonautica, ISSN 0513-945, CNRS-Centre Camille Jullian,Aix-en-Provence, Francia
  6. ^ Archivo Español de Arqueología, ISSN 0066-6742, Instituto de Historia, CCHS, CSIC Madrid
  7. ^ Quadernos d’Arcqueologia y historia de la Ciutat de Barcelona, Museu d’Historiade Barcelona - MUHBA
  8. ^ Post Classical Archaeologies, ISSN 2039-7895, edizioni Società Archeologica srl
  9. ^ Sito web della CRUI - sezione Biblioteche
  10. ^ Sito web della Fondazione Apulia felix onlus
  11. ^ Rettore Volpe nuovo membro Consiglio Superiore Beni Culturali e Paesaggistici in Teleradioerre, 4 maggio 2012. URL consultato il 20 ottobre 2013.
  12. ^ Sito web della CRUI - scheda su Giuliano Volpe
  13. ^ Corriere del Mezzogiorno - Foggia, il rettore Volpe si autosospende. Sarà candidato al Senato con Vendola
  14. ^ Consiglio degli studenti chiede le dimissioni del Rettore: Unica scelta
  15. ^ Foggia si fa grande, Boldrini inaugura il polo Bio-Medico: "Per me è un grande onore" in Foggiatoday, 20 settembre 2013. URL consultato il 20 ottobre 2013.
  16. ^ «Qualità e innovazione per la ripresa». Boldrini inaugura il Polo biomedico in Corriere del Mezzogiorno, 20 settembre 2013. URL consultato il 20 ottobre 2013.
  17. ^ Foggiatoday, 30 settembre 2013. http://www.foggiatoday.it/cronaca/ministro-bray-foggia-inaugurazione-polo-umanistico-universita-30-settembre-2013.html . URL consultato il 20 ottobre 2013.
  18. ^ Le teste di lista di Sel | Sinistra Ecologia Libertà
  19. ^ Si vedano le recensioni di M. Silvestrini in Quaderni di Storia 1991, E. Gabba in Athaenum 1992, E. Lippolis in Taras 1991, J.P. Vallat in Annales économie sociétés civilisations 1992, Ph. Desy in Latomus 1993, M. Mazzei in Gnomon 1992, J.R. Patterson in Journal of Roman Studies 1993.
  20. ^ Si vedano le recensioni di Ph. Desy in Latomus 1999; G. Guzzetta in Cassiodorus 1998; E. Gabba in Athenaeum 1998; A. Marcone in Quaderni di Storia 1997
  21. ^ Si vedano le recensioni di K. Maes in L'Antiquité Classique 2000, R. Invernizzi in Athenaeum 2002, D. Soren in America Journal of Archaeology 2000, J.M. Madsen in Sfinx 2003, N. Duval in Bulletin de l'AIEMA 2001.
  22. ^ Si vedano le recensioni di C. De Ruyt in L'Antiquité Classique 2003, M. Martignoni in Rivista di Archeologia Cristiana 2005.
  23. ^ Se ne veda la recensione di P. Arthur in Journal of Roman Archaeology 2008.
  24. ^ Centro Studi Maria MARANGELLI - Assessorato alla Cultura - CONVERSANO (BARI) PUGLIA
  25. ^ Si veda http://www.istiaen.eu/spip.php?rubrique29
  26. ^ Si veda http://www.premiodiomede.it/
  27. ^ Si veda http://www.culture.gouv.fr/fr/archeosm/archeosom/lequin-s.htm
  28. ^ Si veda http://www.culture.gouv.fr/fr/archeosm/archeosom/palud-s.htm
  29. ^ http://www.archeologia.unifg.it/ricerca/prog/liburna/liburna.html; http://www.adnkronos.com/IGN/News/Cronaca/?id=3.1.1690404676
  30. ^ Le Elezioni Di Febbraio E La Democrazia Feudale

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Foggia Successore
Antonio Muscio 2008 - 2013 Maurizio Ricci