Centre national de la recherche scientifique

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Centre national de la recherche scientifique (CNRS) (in italiano: Centro nazionale di ricerca scientifica) è la preminente e più grande organizzazione di ricerca pubblica in Francia. È al settimo posto del ranking mondiale e al primo del ranking europeo, prima del CERN europeo e della Società Max Planck tedesca.[1] Dà lavoro a 26.000 persone. Il suo bilancio per il 2004 è stato di 2,214 miliardi di euro.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il centro fu creato il 19 ottobre 1939 con un decreto del presidente Albert Lebrun. Dal 1954 ha premiato con medaglie gli scienziati francesi e i giovani ricercatori. Nel 1966 il centro va incontro a cambiamenti strutturali. I cambiamenti portano alla creazione di due istituti federativi: l'Institut national d'astronomie et de géophysique nel 1967, che più tardi diventerà l'Institut national des sciences de l'univers (INSU), e l'Institut national de physique nucléaire et de physique des particules (Istituto nazionale di fisica nucleare e delle particelle elementari) nel 1971.

Organizzazione[modifica | modifica sorgente]

IL CNRS è diviso in 8 dipartimenti:

Dal 2005 c'è un progetto di riorganizzare completamente questa suddivisione.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Ranking Web of World Research Centers Top 4000 R&D, luglio 2011. URL consultato il 22 agosto 2011.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]