Giovanni Pecci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giovanni Pecci
vescovo della Chiesa cattolica
Donatello, lastra tombale di giovanni pecci, 1426 circa, siena.jpg
BishopCoA PioM.svg
Titolo Grosseto
Incarichi ricoperti Vescovo di Grosseto
Nato Seconda metà del Trecento a Siena
Consacrato vescovo 1417
Deceduto 1426

Giovanni Pecci (Siena, XIV secoloGrosseto, 1º marzo 1426) è stato uno storico e vescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Siena nella seconda metà del Trecento, divenne vescovo di Grosseto nel 1417 e rivestì tale carica fino al giorno della sua morte, il 1º marzo 1426.

Nobile senese, Giovanni Pecci era un uomo di alta levatura intellettuale, nonché un letterato e storico, che scrisse numerose opere, tra cui una monografia sulla città di Grosseto, dove si legge una dettagliata descrizione del celebre assedio del 1328.

Alla sua morte, il corpo fu trasportato nella sua natìa Siena e la sua sepoltura venne affidata a Donatello, che si trovava in città a lavorare ai rilievi del fonte battesimale nel Battistero. La lastra tombale di Giovanni Pecci in bronzo è ancora oggi situata sul pavimento del Duomo di Siena, presso la Cappella di Sant'Ansano.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo di Grosseto Successore BishopCoA PioM.svg
Francesco Bellanti 1417 - 1º marzo 1426 Antonio Casini