Giardino zoologico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – "Zoo" rimanda qui. Se stai cercando altri significati, vedi ZOO.

Il giardino zoologico o parco zoologico, più comunemente chiamato zoo, è il luogo dove vengono esposti al pubblico animali. Essi possono essere locali o esotici. Generalmente considerati importanti luoghi ricreativi, specialmente per le famiglie, i maggiori giardini zoologici svolgono un'importante funzione nel campo dell'educazione naturalistica ed ambientale, nella ricerca scientifica e nella conservazione della biodiversità.[1]

Contesto[modifica | modifica sorgente]

Il termine giardino zoologico deriva dal nome della disciplina delle scienze naturali che studia gli animali, la zoologia, dal greco ζωον (zôon, «animale») e λογος (logos, «scienza»). Il primo moderno zoo del mondo ancora esistente è il Tiergarten di Schönbrunn a Vienna, fondato nel 1752 da Francesco I. Il più antico zoo italiano è il Giardino Zoologico di Roma (oggi Bioparco), aperto al pubblico nel 1911. I giardini zoologici sono contestati dalle associazioni animaliste, le quali ritengono che la detenzione degli animali sia eticamente sbagliata e contraria alle loro caratteristiche etologiche. In realtà, un numero crescente di specie deve la sua sopravvivenza all'allevamento nei giardini zoologici e i fondi raccolti negli zoo rappresentano una componente importante a supporto delle specie nei loro habitat naturali.[senza fonte] Inoltre, le associazioni professionali di riferimento, come UIZA per l'Italia[2] (o l'EAZA per l'Europa, ma ci sono anche WAZA ed AZA), realizzano linee-guida per i vari gruppi animali che servono ad identificare e soddisfare le esigenze biologiche degli animali ospitati negli zoo.[3] Gli zoo assolvono anche ad un importante funzione sociale, garantendo specialmente nei grandi centri urbani un contatto diretto con una piccola parte della natura e della biodiversità.[4]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Zoo nell'enciclopedia treccani. URL consultato il 4 marzo 2014.
  2. ^ UIZA: chi siamo. URL consultato il 4 marzo 2014.
  3. ^ UIZA: eduzoo. URL consultato il 4 marzo 2014.
  4. ^ http://www.izea.net/education/AZA_why_zoos_and_aquariums_matter.pdf.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Spartaco Gippoliti 2010. La giungla di Villa Borghese. I cento anni del Giardino Zoologico di Roma. Edizioni Belvedere, Latina

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]