Flogging Molly

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Flogging Molly
I Flogging Molly al Rock Werchter festival del 2005.
I Flogging Molly al Rock Werchter festival del 2005.
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
Irlanda Irlanda
Genere Celtic punk[1][2]
Pop punk[3]
Punk revival[3]
Alternative rock[3]
Periodo di attività 1997 – in attività
Etichetta SideOneDummy
Album pubblicati 7 + 1 EP
Studio 5
Live 1
Raccolte 1
Sito web

I Flogging Molly sono un gruppo celtic punk di origine irlandese formatosi nel 1997 a Los Angeles, California, USA. Il nome del gruppo deriva da Molly Malone, un pub irlandese di Los Angeles intitolato alla figura di Molly Malone.[4]

Storia del gruppo[modifica | modifica sorgente]

Nei tardi anni '90 il cantante Dave King incontrò il chitarrista Tedd Hutt, il bassista Jeff Peters (entrambi dal gruppo Reach Around), la violinista Bridget Regan, il batterista George Schmidt e il mandolinista Toby McCallum e insieme decisero di fondare i Flogging Molly. Nel 1997 produssero il loro primo album live, Alive Behind the Green Door.

Poco tempo dopo Hutt e Peters lasciarono i Flogging per dedicarsi esclusivamente alla loro band che aveva appena ricevuto un'importante offerta discografica, insieme lasciò anche McCallum, così Dave King e Bridget Regan iniziarono a cercare nuovi membri per il gruppo e, uno dopo l'altro, ne entrarono a far parte Dennis Casey (chitarrista), Matt Hensley (fisarmonica), Bob Schmidt (mandolino, banjo) e Nathen Maxwell (basso). Per l'album del 2000, Swagger, entrò temporaneamente come co-compositore e alla chitarra elettrica John Donovan, oggi noto anche come attore col nome di John Troy Donovan.[5]

In seguito vennero messi sotto contratto dalla SideOneDummy Records dopo l'ottima impressione data ai proprietari dell'etichetta discografica, che assistevano a uno dei loro concerti. All'inizio del 2007 Matt Hensley (accordion, concertina) lascia il gruppo per dedicare più tempo alla sua famiglia, decide poi di ritornare agli inizi del 2008.

Il 2 marzo 2010 pubblicheranno Live at the Greek Theatre, doppio album e DVD dal vivo registrato il 12 settembre 2009 a Los Angeles.[6]

I Flogging Molly sono uno dei gruppi di folk punk di maggior successo al mondo, avendo venduto oltre un milione e mezzo di copie dei loro album. Hanno partecipato a più edizioni del Vans Warped Tour, del Larry Kirwan's American Fléadh Festival e hanno contribuito al progetto Rock Against Bush partecipando al Volume 2.

La loro musica è influenzata da gruppi come i Pogues, i The Dubliners e Stiff Little Fingers, ma anche dal sound di leggende come Johnny Cash. Essa presenta moltissimi riferimenti alla musica popolare irlandese, svariando da travolgenti brani di punk rock come Salty Dog e Seven Deadly Sins a ballate come What's Left of the Flag, Drunken Lullabies, e Rebels of the Sacred Heart, fino a comprendere malinconici brani come Far Away Boys, The Sun Never Shines (On Closed Doors), e Death Valley Queen.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Prima di formare i Flogging Molly, Dave King era il cantante dei Fastway, noto gruppo heavy metal anni ottanta (con “Fast” Eddie Clarke dei Motorhead alla chitarra) e in seguito dei Katmandu (nel 1991), un altro gruppo heavy metal di breve vita.
  • Nathen Maxwell è stato scelto come bassista del gruppo durante un concerto al quale aveva partecipato come semplice spettatore.
  • Dave King e Bridget Regan si sono sposati a Tokyo nel 2008 durante il tour promozionale dell' ultimo album, FLoat.
  • La canzone Drunken Lullabies fa parte della colonna sonora del videogioco Tony Hawk's Pro Skater 4.
  • Dave King (che scrive la maggior parte delle canzoni del gruppo) compone i testi con una macchina da scrivere del 1916, l'anno della Sollevazione di Pasqua in Irlanda. Questo per ricordare le sue origini irlandesi, essendo nato a Dublino. La sua data di nascita è il 12 novembre 1961.
  • Dave King ha descritto il Warped Tour come “il sopravvissuto dei punk-rock shows”.
  • La canzone If I Ever Leave This World Alive (studio version) è usata nell'ottavo episodio della seconda stagione di The Shield ed in chiusura del film P.S. I Love You.
  • La canzone Queen Anne’s Revenge si riferisce al nome della barca capitanata dal terribile pirata Barbanera.
  • La canzone The Worst Day Since Yesterday è usata nel film Mr. & Mrs. Smith, del 2005.
  • In un'e-mail mandata ai fan dei Flogging Molly venerdì 12 gennaio 2007 Matt Hensley conferma la sua decisione di lasciare il gruppo. Attualmente pratica skateboarding per la Black Label Skateboards, ed è anche proprietario di una linea di abbigliamento per skateboarding, la Innes Clothing.
  • Nel video musicale della canzone Drunken Lullabies non è Matt Hensley ad andare sullo skateboard, ma è Patrick Melcher, un altro membro della squadra dei Black Label Skateboards di quel tempo.
  • La canzone Every Dog Has Its Day nomina la Terra Di Van Diemen: il nome originario dell'isola australiana (e colonia penale) della Tasmania, menzionata anche nella canzone degli U2 Van Diemen's Land.
  • La canzone To Youth (My Sweet Roisin Dubh) è presente nel videogioco Fifa 2005.
  • La canzone Salty Dog si basa su una famosa melodia irlandese (il Kesh Jig), usata anche nel film Titanic nella scena in cui i due personaggi principali ballano nel pub. Il gruppo che suona la canzone in quella scena sono i Gaelic Storm. Moltissime persone inoltre chiamano questa canzone come Pirate Song o Irish Pub Song, in quanto è con questo nome che si è diffusa nei programmi di condivisione di file musicali su Internet. Per questo stesso motivo spesso i Flogging Molly sono scambiati per altri gruppi irlandesi, come i Dropkick Murphys e viceversa.
  • Alla fine della canzone Factory Girls, la frase "Richard and his court of kings” si riferisce a Riccardo II d'Inghilterra
  • Nella canzone Tobacco Island, una ballata in cui il gruppo da prova di tutta la sua abilità, si nomina Oliver Cromwell e i suoi rapporti con l'Irlanda.
  • La canzone Seven Deadly Sins è stata usata in un trailer di The Saboteur.
  • La canzone The Worst Day Since Yesterday, è stata usata come introduzione dell'episondio 9 della prima stagione di Stargate Universe.

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Album di studio[modifica | modifica sorgente]

Album dal vivo[modifica | modifica sorgente]

Raccolte[modifica | modifica sorgente]

EP[modifica | modifica sorgente]

Singoli[modifica | modifica sorgente]

Anno Titolo US
Alt.

[7]
Album
1999 Salty Dog Swagger
2008 Float 40 Float
Requiem for a Dying Song 35
2010 Devil's Dance Floor
The Seven Deadly Sins/(No More) Paddy's Lament Within a Mile of Home/Float
2011 Don't Shut 'Em Down 39 Speed of Darkness
Revolution
Saints & Sinners

Apparizioni in compilation[modifica | modifica sorgente]

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Attuale[modifica | modifica sorgente]

Ex-componenti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Punkmusic.about.com - Celtic Punk, Punkmusic.about.com. URL consultato il 24 dicembre 2009.
  2. ^ (EN) Flogging Molly - Drunken Lullabies, punknews.org. URL consultato l'11 febbraio 2009.
  3. ^ a b c (EN) Flogging Molly, allmusic.com. URL consultato l'11 febbraio 2009.
  4. ^ (EN) Flogging Molly, punknews.org. URL consultato l'11 febbraio 2009.
  5. ^ John Troy Donovan - IMDb
  6. ^ (EN) Flogging Molly detail live DVD / CD set, punknews.org. URL consultato l'8 gennaio 2010.
  7. ^ Flogging Molly Album & Song Chart History: Alternative Songs in Billboard, Prometheus Global Media. URL consultato il 20 maggio 2011.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

punk Portale Punk: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di musica punk