Ensemble Studios

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ensemble Studios
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Fondazione 1995
Chiusura 2009
Sede principale Stati Uniti Dallas, TX, USA
Persone chiave
Settore sviluppo videogiochi
Prodotti videogiochi
Sito web www.ensemblestudios.com

Ensemble Studios era un'azienda statunitense produttrice videogiochi strategici in tempo reale di proprietà della Microsoft dal 2001.
La sede era a Dallas.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La società fu fondata nel 1995 a Dallas da Tony Goodman, suo fratello Rick Goodman, Bruce Shelley e Brian Sullivan. Dopo due anni, rilasciò il primo gioco, Age of Empires. Nel mese di maggio 2001 fu acquistata dalla Microsoft.

Lo studio impiegava nel complesso circa 100 dipendenti, inclusi Bruce Shelley, Graeme Devine e Sandy Petersen. Nel settembre del 2008 Microsoft ha annunciato che per motivi fiscali nel 2009 chiuderà lo studio e i componenti chiave verranno assorbiti da uno studio di prossima formazione.[1]

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Lo studio[modifica | modifica wikitesto]

L'azienda è stata la produttrice della famosa serie di giochi di strategia Age of Empires, che comprende: Age of Empires, Age of Empires: The Rise of Rome, Age of Empires II: The Age of Kings, Age of Empires II: The Conquerors e l'ultima versione Age of Empires III. Le versioni "expansion" erano versioni che vennero rilasciate successivamente alla versione originale, esse comprendevano delle modifiche e delle aggiunte.

Gli studi Ensemble crearono anche il gioco Age of Mythology una variante della serie originale, rilasciata nel 2002.

Il 18 ottobre del 2005 gli Enesemble studios rilasciarono nel Nord America, il gioco "Age of Empires III". Questo segnò la fine della versione precedente Age of Empires II. Il 1 febbraio 2006 erano già state vendute più di 3 milioni di copie del gioco, rendendolo il gioco venduto più rapidamente di tutta la serie.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Microsoft chiude lo studio di Age of Empires, Hardware Upgrade, 10-9-2008. URL consultato il 10-9-2008.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]