Emma Shapplin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Emma Shapplin
Emma Shapplin in una performance dal vivo
Emma Shapplin in una performance dal vivo
Nazionalità Francia Francia
Genere Operatic pop
Elettropop
Rock elettronico
Opera lirica
Crossover rock
Periodo di attività 1997 – in attività
Album pubblicati 4
Studio 3
Live 1
Sito web

Emma Shapplin, pseudonimo, secondo alcune fonti, di Crystêle Madeline Joliton, secondo altre di Marie-Ange Chapelain (Savigny-le-Temple, 19 maggio 1974), è un soprano francese.

È stata una fra i tanti partecipanti del First World Peace Music Awards[1] e nel 2008 è stata protagonista della rassegna canora tunisina Night in Tunisiana.

Secondo il suo credo artistico:

« La musica delle parole supera di gran lunga il significato letterale. Quelle che uso io, non appartengono a una lingua morta, ma a una lingua senza tempo, come i sentimenti, l'amore prima di tutto. »
(Emma Shapplin[2])

Stella dell'operatic pop[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i suoi biografi dotata di particolare temperamento romantico, misterioso e passionale, è interprete di brani di musica classica europea e di canzoni di genere crossover rock (o, meglio, classical crossover od operatic pop), con reminiscenze new wave. Il suo registro vocale è quello del soprano di coloratura. Su di esso è in grado di innestare tonalità in chiave moderna tipiche della musica pop, con un curioso melange che unisce l'antico al moderno.

Shapplin canta in italiano, (perché, secondo lei, "la lingua italiana canta naturalmente") romanze di cui scrive i testi in un'imitazione delle arie delle opere liriche del repertorio barocco e ottocentesco. Vengono, in tal modo, da lei riscoperti modelli arcaici della lingua italiana, con recupero di versi da Dante e Petrarca, rivisitati da un'angolazione originale.

La medesima operazione è compiuta dall'artista su testi in lingua latina che assumono una sonorità di assoluta suggestione. La parte musicale supporta adeguatamente l'operazione con una drammatizzazione degli affetti, coniugando in tal modo la caratteristica principale della musica lirica con l'àllure ammiccante (e sensuale) di certa musica pop.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlia di un dirigente di polizia e di una segretaria, due fratelli maggiori, originaria di una cittadina della banlieu Parigina, Shapplin si è avvicinata al canto all'età di undici anni dopo essere stata attratta dalla musica di uno spot pubblicitario trasmesso alla televisione.

Il suo approccio al mondo dello spettacolo è avvenuto in età poco più che adolescenziale con la partecipazione ad una hard rock-band.

Quando ha diciotto anni, avviene - dopo l'incontro propiziatorio con il soprano Régine Crespin, conosciuta al Conservatorio - l'incontro destinato ad imprimere una svolta decisiva nella sua carriera artistica, ovvero quello con il compositore e produttore Jean-Patrick Capdevielle, divenuto da allora il mentore capace di indurla riprendere lo studio del canto.

Nel 1997, all'indomani di uno spettacolo, i due decidono di produrre un album, Carmine Meo, che sarà l'album dell'esordio ufficiale della cantante e che si aggiudicherà il disco d'oro ad appena tre mesi dalla pubblicazione.

Shapplin ha raggiunto poi il successo internazionale quando il compositore statunitense Graeme Revell ha fatto ricorso alla sua voce per la colonna sonora del film Red Planet. Lo stesso Revell ha contribuito poi alla produzione dei brani del suo secondo album, Etterna, registrato nel 2002. Un brano dell'album - la title-track La notte etterna - è stato utilizzato, in una speciale versione, per la campagna promozionale 2006 del Ferrero Rocher.

Fra le collaborazioni di Shapplin con altri artisti, si segnalano i duetti realizzati con il connazionale Julien Clerc, con il cantante greco George Dalaras (nel singolo Spente le stelle[3] inciso per l'organizzazione internazionale Acnur-UNHCR), con Gianni Morandi, con cui ha cantato nel brano Vento inserito nell'album 30 volte Morandi, e con Paolo Conte con cui ha cantato Coup de téâthre nell'album del 2008 Psiche.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

  • Carmine Meo, 1997, Pendragon Records/EMI
  • Discovering Yourself, 1999
  • Etterna, 2002, Ark 21/Universal Music Group
  • The Concert in Caesarea, Live, 2003, Pendragon Records/EMI
  • Macadam Flower,2009, Nimue Music under Universal Music S.A.for Grece // Sony music for Latina America , Turkey, Russia

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • Carmine Meo
  • Cuor senza sangue
  • Discovering Yourself
  • Spente le stelle
  • La notte etterna
  • Nothing Wrong

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Si tratta della prima ed unica edizione del premio, organizzata dal promoter Matt Taylor e svoltasi a Bali (imdb.com-balilovepeace.com) con la partecipazione di tredici cantanti o gruppi provenienti da vari paesi fra cui Giappone e Stati Uniti d'America.
  2. ^ Emma Shapplin - Scheda biografica su Rai.it
  3. ^ Video

Video[modifica | modifica wikitesto]

Di Emma Shapplin sono stati diffusi sul mercato i seguenti DVD:

  • 2003 - Etterna, Ark 21/Universal
  • 2003 - El Concierto en Caesarea, Pendragon Records (Francia)/EMI

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 61749783