Decapoda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Decapodi
Haeckel Decapoda.jpg
Decapoda
Ernst Haeckel Artforms of Nature, 1904
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Arthropoda
Subphylum Crustacea
Classe Malacostraca
Sottoclasse Eumalacostraca
Superordine Eucarida
Ordine Decapoda
Latreille, 1802
Sottordini

I Decapodi (Decapoda Latreille, 1802) sono un ordine di crostacei della classe Malacostraca, caratterizzati dalla presenza di 10 zampe. In italiano vi è omonimia con il raggruppamento dei molluschi decapodi, o Decapodiformes, con cui non van confusi.

Comprendono forme tozze (granchi), forme allungate (gamberi), e forme che devono proteggere l'addome. Queste ultime sono chiamate Paguriforme, e comprendono appunto i paguri.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il corpo dei Decapodi si suddivide in tre parti: capo, torace e addome. Nel capo sono presenti: antenna, antennula, due mascelle e una mandibola. Nel torace sono presenti cinque paia di appendici ambulacrali più tre paia di appendici modificate a massillipedi. I massillipedi (maxille pedi) sono modificazioni delle appendici biramose con funzione nutritiva. Tre paia di massillipedi vengono utilizzati per il nutrimento. Infine nell'addome sono presenti sei paia di appendici che non hanno funzione ambulacrale, non sono quindi biramosi, ma rappresentano invece appendici atte al movimento dell'acqua in avanti. In questo modo l'acqua viene spinta in avanti e fatta filtrare nelle branchie che si trovano su una parte delle appendici biramose del torace. È infatti possibile osservare in molti Decapodi, come i gamberi, che anche quando sono fermi sul substrato, continuano a muovere solamente le zampette dell'addome, poiché altrimenti morirebbero non potendo più respirare.

Semplificando, la struttura dei decapodi (come di tutti i crostacei) si può ridurre alla formula 5+8+7.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Ordine Decapoda Latreille, 1802

Forme[modifica | modifica wikitesto]

I Decapodi si possono presentare in 4 forme diverse:

  • Caridoide: aspetto di gamberetto
  • Astacoide: aspetto di gambero
  • Paguroide: aspetto di paguro
  • Cancroide: aspetto di granchio

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi