Plagusiidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Plagusidi
Rock crab at Lorry Bay PB012037.JPG
Plagusia chabrus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Superphylum Protostomia
Phylum Arthropoda
Subphylum Crustacea
Classe Malacostraca
Sottoclasse Eumalacostraca
Superordine Eucarida
Ordine Decapoda
Sottordine Pleocyemata
Infraordine Brachyura
Superfamiglia Grapsoidea
Famiglia Plagusiidae
Dana, 1851
Generi

I Plagusidi (Plagusiidae Dana, 1851) sono una famiglia di granchi della superfamiglia Grapsoidea[1].

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

In passato i Plagusidi erano considerati una sottofamiglia dei Grapsidi. La sottofamiglia comprendeva solo due generi: Plagusia Dana, 1851 e Percnon Gistel, 1848. In epoca relativamente recente analisi cladistiche[2] hanno consentito di elevarli al rango di famiglia a sé stante, con la successiva inclusione dei generi Euchirograpsus e Miersiograpsus[3], in precedenza attribuiti rispettivamente alle sottofamiglie Varuninae e Grapsinae. La famiglia si è infine recentemente arricchita di un nuovo genere, il genere Davusia, che comprende una unica specie, D. glabra, in precedenza attribuita al genere Plagusia[4].

Pertanto i generi attribuiti alla famiglia Plagusidae sono i seguenti:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Joel W. Martin and George E. Davis An Updated Classification of the Recent Crustacea 2001.
  2. ^ Sternberg R. & Cumberlidge N, J. Comp. Biol. 2000: 3(2): 115-136.
  3. ^ Davie P.J.F.,, Crustacea: Malacostraca: Eucarida (Part 2: Decapoda— Anomura, Brachyura).In: Wells, A. & W.W.K. Houston (eds.), Zoological Catalogue of Australia., Melbourne, CSIRO Publishing, Australia., 2002.
  4. ^ Guinot D., A new genus of the family Plagusiidae Dana, 1851, close to Plagusia Latreille, 1804 (Crustacea, Decapoda, Brachyura) in Zootaxa 2007; 1498: 27–33.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi