Cose molto cattive

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cose molto cattive
Cose molto cattive.png
Jon Favreau e Cameron Diaz in una scena del film
Titolo originale Very Bad Things
Paese di produzione USA
Anno 1998
Durata 100 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,85 : 1
Genere commedia nera
Regia Peter Berg
Sceneggiatura Peter Berg
Produttore Cindy Cowan, Laura Greenlee, Diane Nabatoff, Michael Schiffer
Produttore esecutivo Ted Field, Michael A. Helfant, Scott Kroopf, Christian Slater, Joanna Johnson (produttore associato)
Casa di produzione Initial Entertainment Group
Interscope Communications
Fotografia David Hennings
Montaggio Dan Lebental
Effetti speciali Flash Film Works
K.N.B. Effects Group
Park Place Editing
Musiche Stewart Copeland
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
« Io vi dico che hanno le fibre ottiche, tracce di DNA dappertutto, tecnici dell'FBI, scienziati, quel cazzo di internet. Ci beccano! Queste cose le scoprono quando cazzo vogliono. »
(Adam rivolgendosi agli amici.)

Cose molto cattive (Very Bad Things) è un film del 1998 diretto da Peter Berg.

Il film è interpretato da Cameron Diaz, Christian Slater, Jon Favreau, Leland Orser e Jeremy Piven.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Una settimana separa Kyle Fisher e Laura Garrity dal matrimonio. Fervono gli ultimi preparativi che la bionda Laura segue minuziosamente in un ossessionato inseguimento della perfezione per la riuscita delle nozze perfette che da sempre aspetta. Come da tradizione Kyle si appresta a festeggiare il suo addio al celibato in compagnia dei suoi amici di sempre: Robert, Charles e i fratelli Michael e Adam. La loro meta è Las Vegas in cui alcool e droga fanno da sfondo alla loro serata che culmina in albergo con l'arrivo di una spogliarellista. Michael non resiste e si apparta nel bagno con la ragazza che durante la frenesia rimane vittima di un incidente che la uccide. Colti dal panico i cinque amici dopo una breve ma concitata discussione, decidono di sbarazzarsi del cadavere seppellendolo nel deserto. Richiamato dai rumori giunge però un addetto alla sicurezza dell'albergo che dopo essersi accorto dell'accaduto viene ucciso. I cinque amici decidono di far sparire il suo corpo con quello della spogliarellista. Acquistano tutto il necessario per la pulizia del bagno ed il trasporto dei due cadaveri che saranno deposti in alcune valige dopo essere stati fatti a pezzi. Caricano le valige nel Minivan di Adam e partono per il rientro a casa facendo tappa in mezzo al deserto per disfarsi dei corpi.

Rientrati a casa proseguono per Kyle i preparativi del matrimonio e la sera della prova del rinfresco i cinque si ritrovano nuovamente tutti assieme. Adam ha un forte rimorso per quello che hanno fatto e non riesce a controllarsi; lui, padre di famiglia con due figli, pensa ai due orfani del dipendente dell'albergo che sui giornali viene dato per scomparso. Robert, l'ideatore del piano, cerca di calmare Adam che si scaglia sul fratello Michael, accusandolo di essere la causa di tutto. Questi, risentito sale sulla sua macchina e sembra allontanarsi, ma dopo un'inversione di marcia si scaglia contro il Minivan di Adam che in un balzo si pone tra la jeep ed il monovolume subito prima dell'impatto, rimanendo gravemente ferito. Adam, portato al pronto soccorso chiama al suo capezzale la moglie Lois. Gli amici si preoccupano che il moribondo abbia confessato, e decidono di pressare Lois.

Dopo il funerale del marito, questa li convoca a casa sua per chiedere spiegazioni di un foglietto trovato in casa in cui Adam ha scritto che qualcosa di terribile è successa a Las Vegas. Non credendo al loro Niente!, Lois minaccia di chiamare la polizia e così Kyle racconta che a Las Vegas Adam è stato con una prostituta. Lois è disperata e i quattro decidono di portare i suoi due figli a casa di Kyle per far rimanere da sola Lois. Con lei rimane però il freddo e calcolatore Robert che non appena la vede addormentata si scaglia contro Lois per strangolarla. Nel frattempo, appena lasciati i figli di Adam e Lois a casa sua con Laura, Kyle si è rifugiato in un bar a bere con uno sconsolato Michael disperato per aver ucciso suo fratello. Dopo una lunga lotta Robert ha la meglio su Lois e chiama Kyle dicendogli che Lois vuole stare con Michael, uno di famiglia. Appena giunto a casa di Adam, Michael viene ucciso da Robert che, salito in macchina con Kyle e Charles, racconta una storia che giustifichi agli occhi della polizia l'accaduto.

L'avvocato di Adam convoca Kyle e Laura informadoli che per volontà dei coniugi Berkow, adesso sono affidatari dei due figli, un bambino disadattato e uno con un handicap motorio, e del cane. A Kyle saltano i nervi e vuole rinviare il matrimonio, confessa a Laura tutto quanto accaduto nell'ultima settimana ma questa irremovibile non transige, l'indomani lei si sposerà. Arriva finalmente il giorno del matrimonio. Durante l'attesa Kyle e Robert hanno una discussione e si azzuffano finché non arriva Laura a salvare il futuro marito e a picchiare selvaggiamente Robert che, moribondo non potrà fare il testimone. Inizia la cerimonia, tutto procede liscio fino allo scambio degli anelli che sono rimasti nella giacca di Robert. Charles va a prendere le fedi e si imbatte in Robert che accidentalmente cade dalle scale e spira. Finita la cerimonia, Laura si apparta con Kyle e gli intima di far sparire il cadavere di Robert e di abbandonare il cane, aiutato da Charles che per il bene di Kyle dovrebbe fare la stessa fine dei suoi amici.

Kyle parte per il deserto in compagnia di Charles, del cane e del cadavere di Robert ripartito in due valige. Giunti nel deserto e seppellito Robert, Kyle non ha il coraggio di uccidere anche l'unico amico rimastogli, né di abbandonare il cane. Decide così di ritornare a casa, ma nel tragitto sono vittime di un incidente frontale. Il film finisce con Laura che frustrata dai lavori domestici, scoppia in un attacco sconsolato dovendo accudire oltre ai due bambini impertinenti dei Berkow, il marito in carrozzina senza gambe, Charles tetraplegico e il cane che ha perso una zampa.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Slogan promozionali[modifica | modifica wikitesto]

  • «A very savage comedy. This fall. Tell no one.»
  • «They've been bad. Very bad.»
  • «For boys who should know better...»
  • «Come un matrimonio può cambiarti la vita.»

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dizionario del Cinema di Paolo Mereghetti - Baldini e Catoldi editore

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema