Corpo mistico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Con l'espressione corpo mistico nella dottrina della Chiesa cattolica si intende la speciale unione che lega i cristiani a Gesù Cristo.

Secondo questa dottrina tutti i credenti in Cristo, sia i vivi che i defunti che vivono nella pace di Dio (in Paradiso e in Purgatorio) sono a lui strettamente ed intimamente uniti per la vita della grazia, nello stesso rapporto di un unico corpo in cui egli è il capo e tutti gli altri sono le membra.

Tale dottrina prende le mossa dall'esempio riportato da san Paolo nelle sue lettere. Si legga ad esempio:

« Poiché, come in un solo corpo abbiamo molte membra e queste membra non hanno tutte la medesima funzione, così anche noi, pur essendo molti, siamo un solo corpo in Cristo e ciascuno per la sua parte siamo membra gli uni degli altri. »   (Rom 12,4-5)

La stessa dottrina altrove è illustrata con l'esempio di un'unica vite di cui Gesù Cristo è la pianta viva e tutti gli altri sono i tralci alimentati da lui (cfr. Gv 15,5).

Un ruolo speciale e sommo, al di sotto di Cristo, spetta a Maria sua madre.

Per questa intima unione e unità, tutto il bene compiuto da un singolo membro si riversa in beneficio di tutti gli altri, mentre il male compiuto da uno è sofferenza di tutti, anche se non sarà mai tale da poter sminuire o offuscare l'infinita sorgente di grazia che è il Cristo.

Papa Pio XII ha scritto l'enciclica Mystici Corporis Christi per illustrare questa dottrina.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Testo integrale dell'enciclica Mystici Corporis Christi

Cristianesimo Portale Cristianesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cristianesimo