Chris Corchiani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chris Corchiani
Dati biografici
Nome Christopher Corchiani
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Italia Italia
Altezza 183 cm
Peso 84 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Playmaker
Ritirato 2003
Carriera
Giovanili

1987-1991
Hialeah-Miami Lakes High School
NC St. Wolfpack NC St. Wolfpack
Squadre di club
1991-1992 Raleigh Bullfrogs Raleigh Bullfrogs
1992 Orlando Magic Orlando Magic 60 (297)
1992-1993 Rapid City Thrillers Rapid City Thrillers 3
1993 Washington Bullets Washington Bullets 1 (2)
1993 Pall. Treviso Pall. Treviso 18 (337)
1993-1994 Boston Celtics Boston Celtics 51 (117)
1994-1995 Efes Pilsen Efes Pilsen
1995-1996 Bayer Leverkusen Bayer Leverkusen
1996-1997 Girona Girona 34
1998-1999 Mens Sana Siena Mens Sana Siena 29 (263)
1999-2000 Basket Rimini Basket Rimini 17 (88)
2000-2002 Saski Baskonia Saski Baskonia 51
Nazionale
1989 Stati Uniti Stati Uniti
Palmarès
 Campionati Americani
Argento Messico 1989
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Christopher "Chris" Corchiani (Coral Gables, 28 marzo 1968) è un ex cestista statunitense con cittadinanza italiana, professionista nella NBA e in Europa.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Trascorre il periodo universitario presso la North Carolina State University, dove forma la cosiddetta coppia Fire and Ice insieme a Rodney Monroe.[1] Qui si impone come il miglior passatore di sempre dell'intera Division I NCAA (massimo livello del basket collegiale americano) con un totale di 1038 assist distribuiti nei 4 anni di permanenza (primato battuto due anni più tardi da Bobby Hurley di Duke).[2] La sua maglia, così come quella di Monroe, è stata ritirata ufficialmente dall'ateneo nel 2003.[3]

Corchiani viene chiamato dagli Orlando Magic al secondo giro del draft NBA 1991 (36ª scelta complessiva), tuttavia inizia la stagione nella lega minore GBA. Il debutto in NBA avviene nel gennaio 1992 con la maglia dei Magic, che lo pubblicano nel dicembre dello stesso anno.[4] Due brevissime parentesi in CBA coi Rapid City Thrillers e in NBA coi Washington Bullets, quindi veste la canotta della Benetton Treviso dove sostituisce Terry Teagle giocando la parte finale della stagione 1992-93 compresi i playoff scudetto, persi in finale contro la Virtus Bologna. Torna in NBA nell'annata seguente, con l'ingaggio da parte dei Boston Celtics.

La sua carriera prosegue nel vecchio continente, rispettivamente nel campionato turco con l'Efes Pilsen, nel campionato tedesco col Bayer Leverkusen, e nella Liga ACB spagnola col Girona. Dopo un anno di inattività ottiene il passaporto italiano nel 1998[5], trovando spazio proprio in Italia con Mens Sana Siena (stagione 1998-99) e Basket Rimini (dal dicembre 1999).

L'ultima squadra con cui è sceso in campo è il TAU Vitoria: arrivato nell'aprile 2000 in sostituzione di Carlos Uzal, col club basco è arrivato fino alle finali di Eurolega 2000-01 contro la Virtus Bologna, serie non giocata da Corchiani a causa di un'ernia inguinale.[6] Tra il 2002 e il 2003 si accorda due volte col Lucentum Alicante ma non gioca per problemi fisici,[7], ritirandosi di fatto dall'attività agonistica.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Squadra[modifica | modifica sorgente]

Saski Baskonia Vitoria: 2001-2002
Saski Baskonia Vitoria: 2002
Pallacanestro Treviso: 1993

Individuali[modifica | modifica sorgente]

  • McDonald's All American (1987)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Monroe: a Forli' un bomber d' altri tempi, La Gazzetta dello Sport, 14-02-1999.
  2. ^ Division I records (file .PDF), NCAA.
  3. ^ Fabriano: North Carolina ritira la maglia di Monroe, Legadue Basket, 04-11-2003.
  4. ^ Magic: All-Time Transactions, NBA.
  5. ^ Di Siena il primo colpo dell' anno: Corchiani italiano, La Gazzetta dello Sport, 07-05-1998.
  6. ^ Ciao Chris, La Gazzetta dello Sport, 09-04-2001.
  7. ^ Acb - Kakiouzis verso il Tau, Corchiani lascia ancora Alicante!, Basketnet.net, 23-01-2003.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]