Luc Longley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luc Longley
Dati biografici
Nome Lucien James Longley
Nazionalità Australia Australia
Altezza 218 cm
Peso 120 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Vice-allenatore (ex centro)
Squadra Australia Australia
Ritirato 2001 - giocatore
Carriera
Giovanili
1987-1991 New Mexico Lobos New Mexico Lobos
Squadre di club
1991-1994 Minnesota T'wolves Minnesota T'wolves 170
1994-1999 Chicago Bulls Chicago Bulls 261
1999-2000 Phoenix Suns Phoenix Suns 111
2000-2001 New York Knicks N.Y. Knicks 25
Nazionale
1988-2000 Australia Australia
Carriera da allenatore
2013- Australia Australia (vice)
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 luglio 2014

Lucien James "Luc" Longley (Melbourne, 19 gennaio 1969) è un ex cestista e allenatore di pallacanestro australiano. Giocò nella NBA dal 1992 al 2001, ricoprendo, con i suoi 218 centimetri, il ruolo di centro.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1991 Longley entrò nella National Basketball Association nelle file dei Minnesota Timberwolves, che lo scelsero alla 7a chiamata assoluta del draft. A metà della stagione 1993-94, anche a causa di una squadra (i Timberwolves) in costante posizione da Lottery, Luc approdò ai Chicago Bulls, orfani proprio da quella stagione di Michael Jordan. Nel 1995 tornò Jordan, e sebbene il cammino ai play-off di quell'anno si arrestò dopo poco, i Bulls erano ritornati squadra da titolo. Dalla stagione successiva, infatti, Chicago ottenne il secondo clamoroso three-peat, vincendo l'anello di campioni nel 1996, 1997 e 1998 e stabilendo il record di 72 vittorie in stagione regolare nel 1996. In questi anni Longley fu il nome più frequente a comparire nel ruolo di centro titolare nei Bulls, giocando più di 25 minuti a partita; il 1998 fu l'annata più proficua per il giocatore australiano, che contribuì con 11,4 punti, 5,9 rimbalzi e 2,8 assist.

Con il secondo addio di Jordan, anche Luc Longley cambiò maglia, andando a finire ai Suns fino al 2000. Nell'estate di quell'anno, a seguito di un massiccio scambio che coinvolse ben 4 squadre (New York, Phoenix, Los Angeles e Seattle), andò a giocare la sua ultima stagione ai Knicks.

Longley giocò un totale di 567 partite in 10 stagioni, realizzando 7,2 punti e raccogliendo 4,9 rimbalzi di media.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Chicago Bulls: 1996, 1997, 1998

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 49176865