Carla Laemmle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carla Laemmle nel film Dracula (1931)

Carla Laemmle, pseudonimo di Rebekah Isabelle Laemmle (Chicago, 20 ottobre 1909Los Angeles, 12 giugno 2014[1]), è stata un'attrice statunitense di cinema, radio e televisione, nota particolarmente per essere la nipote del grandissimo produttore cinematografico Carl Laemmle.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Chicago nel 1909, incominciò a studiare danza fin dalla tenera età. Nel 1921 si trasferì presso lo zio, il produttore Carl Laemmle, fondatore della Universal Pictures[2]. Esordì sul grande schermo nel 1925, interpretando una ballerina nel leggendario film Il fantasma dell'opera (1925), di Rupert Julian. Ebbe una carriera molto prolifica fra la fine degli anni venti e l'inizio degli anni trenta, apparendo anche in Il re del jazz (1930), di John Murray Anderson, e in Dracula (1931), di Tod Browning. Dopo qualche altra apparizione di scarso rilievo, all'inizio degli anni quaranta, in seguito alla morte dello zio, non trovando più ingaggi importanti, scomparve del tutto dalle scene.

Dopo oltre sessant'anni di assoluto silenzio, ricomparve a sorpresa sul grande schermo all'età di novantadue anni, interpretando in un ruolo di coprotagonista il film horror The Vampire Hunters Club (2001), diretto da Donald F. Glut. A questo straordinario ritorno fecero seguito numerose apparizioni in serie televisive e talk-show. Nel maggio del 2009, con l'aiuto di Daniel Kinske, pubblicò il libro autobiografico "Growing up with monsters: my times at Universal Studios in rhymes", nel quale parlò degli anni d'oro (fra il 1921 ed il 1939) vissuti alla Universal assieme a Carl Laemmle.

Nello stesso anno, il 20 ottobre, con una sfarzosa cerimonia all'Egyptian Theatre a Hollywood, celebrò il suo centesimo compleanno, circondata dall'affetto di parenti, amici e colleghi, compresi grandi nomi come Ray Bradbury, George Clayton Johnson, Bela Lugosi Jr., Sara Karloff e Ron Chaney, Scott MacQueen, Gloria Stuart, il critico Leonard Maltin e l'attore e allora governatore della California Arnold Schwarzenegger[3][4]. Ancora in ottima salute ed attivissima nonostante l'età avanzata, nel 2013 ha interpretato il suo ultimo film, (A Sad State of Affairs, di Matthew A. Lanoue), ad oltre 103 anni, stabilendo un autentico record. È deceduta a Los Angeles il 12 giugno 2014, a 104 anni d'età[5].

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Actress Carla Laemmle, a link to Hollywood's past, dies at 104 touch.latimes.com
  2. ^ Carla Laemmle, One of the Last Silent Film Stars, Turns 102
  3. ^ Carla Laemmle's 100th Birthday Party
  4. ^ The Hollywood Sentinel: Carla Laemmle's 100th Birthday Party
  5. ^ Actress Carla Laemmle, a link to Hollywood's past, dies at 104 touch.latimes.com

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 34167479