Bill Evans (sassofonista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bill Evans con la Mahavishnu Orchestra nel 1986 a Hollabrunn (Austria).

William D. "Bill" Evans (Clarendon Hills, 9 febbraio 1958) è un sassofonista jazz statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il saxofonista Bill iniziò studiando pianoforte, tanto che, a soli 16 anni, già dava i primi concerti al piano. In seguito si dedicò al clarinetto ed al saxofono e al termine degli studi, grazie alla presentazione del suo maestro Dave Liebman, nel 1980, all'età di soli 22 anni, esordì in un gruppo di Miles Davis, con il quale incise sei dischi e girò il mondo per quattro anni. Al periodo "Davis" seguirono tre anni con John McLaughlin, durante i quali incise altri tre album.

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

Successivamente Bill ha avuto importanti collaborazioni con artisti del calibro di Herbie Hancock, Lee Ritenour, Dave Grusin, Randy Brecker, Mike Maineri ed il gruppo Steps Ahead, e molti altri. Con un curriculum di questa portata, Bill Evans, non può che essere considerato un saxofonista che gravita nella sfera del "jazz" e della musica "fusion"; quest’ultima, in particolare, nell’accezione più letterale del termine, come testimoniano le sue svariate esperienze artistiche ed i variegati incontri con altri generi musicali che si sono susseguiti con successo, dalle collaborazioni con Mick Jagger alle registrazioni caratterizzate da forti contaminazioni di Hip-Hop, Acoustic Groove, Funk, Country e musica afro-americana e le presenze accanto a Willie Nelson, Bruce Hornsby, John Scofield, Hiram Bullock ecc.

La sua pubblicazione di "Soul Insider" del 2001, di cui è stato ospite Les McCann, ha ricevuto una nomination al Grammy nella categoria Contemporary Jazz per il 2005.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Bill Evans (saxophonist) 2004-07-24.jpg
  • 1977 - Cross-Currents (Original Jazz Classics/Fantasy)
  • 1982 - Moods Unlimited (Evidence)
  • 1984 - Living In The Crest Of A Wave (Electra/Musician)
  • 1986 - The Alternative Man (Blue Note)
  • 1989 - Summertime (Jazz City)
  • 1990 - Let The Juice Loose; Live at the Tokyo Blue Note Vol 1(Jazz City)
  • 1991 - The Gambler; Live at the Tokyo Blue Note Vol 2 (Jazz City)
  • 1992 - Petite Blond (Lipstick Records)
  • 1994 - Push (Lipstick Records)
  • 1995 - Live in Europe (Lipstick Records)
  • 1996 - Escape (ESC Records)
  • 1997 - Starfish & The Moon (ESC Records)
  • 1998 - Touch (ESC Records)
  • 2000 - Soul Insider (ESC Records)
  • 2003 - Big Fun (ESC Records)
  • 2005 - Soulgrass (BHM)
  • 2007 - The Other Side Of Something (Intuition)
  • 2009 - Vans Joint (BHM Productions/ZYX Music)
  • 2011 - Dragonfly (CD Baby/Vansman)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 46946225 LCCN: n92019613