AutoCAD

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Autodesk AutoCAD
Logo di AutoCAD
Screenshot di AutoCAD
Screenshot di AutoCAD 2010 su Windows Vista
Sviluppatore Autodesk
Ultima versione 2015 per Windows (27 marzo 2014)
Sistema operativo Microsoft Windows[1]
Mac OS X[1]
Genere CAD
Licenza EULA
(Licenza chiusa)
Sito web www.autodesk.it

AutoCAD è il primo software CAD (computer aided design) sviluppato per PC, introdotto nel 1982 da Autodesk.

Impieghi[modifica | modifica sorgente]

È utilizzato principalmente per produrre disegni bi/tridimensionali in ambito ingegneristico, architettonico, meccanico, ecc. Il documento prodotto è di tipo vettoriale, ovvero le entità grafiche sono definite come oggetti matematico/geometrici: questo permette, diversamente da quanto succede nei documenti grafici di tipo raster, di scalarle ed ingrandirle indefinitamente senza perdita di risoluzione. È un programma molto utilizzato nelle scuole per le innumerevoli funzioni e capacità che si possono sviluppare. AutoCAD inoltre permette di creare modelli tridimensionali di oggetti geometrici in modalità vettoriale.

Il formato file[modifica | modifica sorgente]

I documenti prodotti con AutoCAD vengono salvati in modo nativo nel formato DWG (drawing); possono però essere esportati in formati diversi, di cui il più comune è il DXF (drawing exchange format), considerato uno standard de facto per l'interscambio di dati CAD tra diverse applicazioni. Altri tipi di formato sono il 3DS (permette l'interscambio dei modelli 3d con altri programmi di modellazione e rendering - nella versione 2007 del programma questa utile funzione è stata disabilitata), il WMF (Windows Metafile), il Design Web Format (DWF) e, attraverso una stampa virtuale, il PLT (il linguaggio interno dei plotter HP).

Gli strumenti[modifica | modifica sorgente]

AutoCAD viene visualizzato in una finestra con le barre degli strumenti ai lati, le quali offrono scorciatoie per l'esecuzione di comandi che altrimenti possono essere digitati nello spazio testuale (normalmente sotto la finestra in cui si disegna). La finestra del disegno può essere divisa in più parti a seconda delle preferenze dell'utente, in ciascuna può essere visualizzata una parte diversa del disegno. Nella versione completa di AutoCAD (non in AutoCAD LT - che sta per "less technology") è possibile realizzare disegni anche in tre dimensioni e visualizzarli con punti di vista specificabili dall'utente.

Le entità creabili possono essere sia dei solidi (ovvero entità 3d "piene") che delle superfici, aperte o chiuse, oltre ad altre entità tridimensionali più semplici come linee 3d e singole facce definite da 4 vertici; con l'uscita della versione 2007, AutoCAD ha decisamente migliorato questa sezione, storicamente considerata uno dei suoi punti deboli, anche se nel frattempo si sono sviluppati, sia da parte di Autodesk che di altre società, CAD specifici per la progettazione 3D. La versione completa permette di utilizzare un linguaggio di programmazione per creare nuovi comandi o applicativi completi. Nelle prime versioni l'unico linguaggio utilizzabile era AutoLISP: una versione adattata ad Autocad del linguaggio Lisp.

Successivamente la scelta si è ampliata ed ora[quando?] è possibile personalizzare AutoCAD anche utilizzando il Visual Basic e Active X. Come altri software di grafica vettoriale il programma consente il rendering (o fotorealismo). È possibile creare oggetti arbitrariamente complicati con accanto più sorgenti luminose e, assegnando dei materiali alle diverse superfici, il motore di rendering calcola le ombre, le riflessioni e le trasparenze degli oggetti disegnati generando immagini atte a simulare l'aspetto reale degli oggetti e delle scene progettate.

Versioni[modifica | modifica sorgente]

Autodesk, dalla versione 2000 di AutoCAD, ha iniziato a rilasciare le nuove versioni con scadenza annuale ed il formato DWG viene variato mediamente ogni 3 versioni, rendendolo incompatibile verso l'alto ma non verso il basso: ciò significa che le versioni più recenti possono aprire i file delle versioni precedenti ma non viceversa. Ad esempio AutoCAD 2008 può aprire i file creati con la versione 2009, ma non quelli creati con la versione 2012. La versione più recente è AutoCAD 2015.

Esistono anche versioni ampliate per usi specifici, ad esempio AutoCAD Architecture (per la progettazione architettonica), AutoCAD Mechanical (per la progettazione meccanica) ed AutoCAD Map 3D (per la progettazione territoriale), ed i relativi software indicati per i diversi tipi di progettazione in 3D. È importante sottolineare che, dal sito della Autodesk Education Community, è possibile scaricare gratuitamente l'ultima versione di AutoCAD, con licenza studente e quindi gratuita ma non utilizzabile per scopi commerciali.

Cronologia delle versioni[modifica | modifica sorgente]

Nome Versione Distribuzione Data di rilascio Commenti
AutoCAD Version 1.0 1.0 1 dicembre 1982 Introduzione del formato DWG R1.0
AutoCAD Version 1.2 1.2 2 aprile 1983 Introduzione del formato DWG R1.2
AutoCAD Version 1.3 1.3 3 agosto 1983
AutoCAD Version 1.4 1.4 4 ottobre 1983 Introduzione del formato DWG R1.4
AutoCAD Version 2.0 2.0 5 ottobre 1984 Introduzione del formato DWG R2.05
AutoCAD Version 2.1 2.1 6 maggio 1985 Introduzione del formato DWG R2.1
AutoCAD Version 2.5 2.5 7 giugno 1986 Introduzione del formato DWG R2.5
AutoCAD Version 2.6 2.6 8 aprile 1987 Introduzione del formato DWG R2.6; ultima versione funzionante senza coprocessore matematico.
AutoCAD Release 9 N/A 9 settembre 1987 Introduzione del formato DWG R9
AutoCAD Release 10 N/A 10 ottobre 1988 Introduzione del formato DWG R10
AutoCAD Release 11 N/A 11 ottobre 1990 Introduzione del formato DWG R11
AutoCAD Release 12 N/A 12 giugno 1992 Introduzione del formato DWG R11/R12; ultima versione per Mac OS (System 7).
AutoCAD Release 13 N/A 13 novembre 1994 Introduzione del formato DWG R13; ultima versione per Unix, MS-DOS and Windows 3.11.
AutoCAD Release 14 N/A 14 febbraio 1997 Introduzione del formato DWG R14
AutoCAD 2000 15.0 15 marzo 1999 Introduzione del formato DWG 2000
AutoCAD 2000i 15.1 16 luglio 2000
AutoCAD 2002 15.6 17 giugno 2001
AutoCAD 2004 16.0 18 marzo 2003 Introduzione del formato DWG 2004.
AutoCAD 2005 16.1 19 marzo 2004
AutoCAD 2006 16.2 20 marzo 2005
AutoCAD 2007 17.0 21 marzo 2006 Introduzione del formato DWG 2007.
AutoCAD 2008 17.1 22 marzo 2007 Prima versione disponibile per le versioni x86-64 di Windows XP e Vista.
AutoCAD 2009 17.2 23 marzo 2008
AutoCAD 2010 18.0 24 24 marzo 2009 Introduzione del formato DWG 2010; introduzione di topologie parametriche e 3D: modellazione solida e basata su mesh.
AutoCAD 2011 18.1 25 25 marzo 2010 Introduzione della modellazione e analisi delle superfici, e della trasparenza degli oggetti.
AutoCAD 2012 18.2 26 22 marzo 2011 Autodesk Exchange AutoCAD Architecture]
AutoCAD for Mac 19.0 NA 15 ottobre 2010[2] Prima versione disponibile per Mac OS X.
AutoCAD 2013 19.0 27 1º aprile 2012 Video demo funzionalità CAD | Autodesk]
AutoCAD 2014 19.1 28 28 marzo 2013 Nuovi strumenti di condivisione delle progettazioni sui social network attraverso i feed di progettazione. Introduzione delle Live Map che consentono la connessione del progetto con gli ambienti del mondo reale. Le schede file consentono di passare più velocemente da un disegno aperto all'altro. Numerosi miglioramenti in termini di prestazioni e supporto nativo a Windows 8.
AutoCAD 2015 20.0 29 27 marzo 2014

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b AutoCAD per Mac 2011, disponibile il demo | Macitynet
  2. ^ http://usa.autodesk.com/adsk/servlet/pc/index?siteID=123112&id=15421056

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]