Atletica leggera ai Giochi della XXVII Olimpiade - Lancio del martello femminile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bandiera olimpica Atletica leggera
Lancio del martello femminile
Sydney 2000
Informazioni generali
Luogo Stadio Olimpico di Sydney
Periodo 27 e 29 settembre 2000
Partecipanti
Podio
Medaglia d'oro Kamila Skolimowska Polonia Polonia
Medaglia d'argento Ol'ga Kuzenkova Russia Russia
Medaglia di bronzo Kirsten Münchow Germania Germania
Edizione precedente e successiva
Prima apparizione Atene 2004
Atletica leggera ai
Giochi di Sydney 2000
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 metri   uomini   donne
200 metri uomini donne
400 metri uomini donne
800 metri uomini donne
1500 metri uomini donne
5000 metri uomini donne
10000 metri uomini donne
3000 m siepi uomini
Corse ad ostacoli
110/100 m ostacoli uomini donne
400 m ostacoli uomini donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne
Prove su strada
Maratona uomini donne
Marcia 20 km uomini donne
Marcia 50 km uomini
Concorsi
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini donne
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini donne
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini donne
Tiro del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Eptathlon donne

Il Lancio del martello ha fatto parte del programma di atletica leggera femminile ai Giochi della XXVII Olimpiade. La competizione si è svolta nei giorni 27-29 settembre 2000 allo Stadio Olimpico di Sydney.

L'eccellenza mondiale[modifica | modifica sorgente]

Primatista stagionale 75,68, 4 giugno Russia Ol'ga Kuzenkova Presente
Campionessa Europea 1998 71,17 Romania Mihaela Melinte Squalificata[1]
Campionessa Mondiale 1999 75,20 Romania Mihaela Melinte Squalificata

La gara[modifica | modifica sorgente]

È l'esordio olimpico della specialità. La chiara favorita è Ol'ga Kuzenkova.

Dopo il primo turno di finale guida la classifica l'australiana Deborah Sosimenko con 67,95. Al terzo turno Kamila Skolimowska scaglia l'attrezzo a 71,16, sorprendendo tutti: l'atleta è ancora una junior ed è al suo primo appuntamento di livello internazionale. Il suo è il nuovo record mondiale juniores. La Kuzenkova risponde con 69,64, issandosi al secondo posto; nel turno successivo si migliora a 69,77, ma non basta. Gli ultimi due lanci sono nulli, così si deve accontentare della piazza d'onore.

All'età di 17 anni e 331 giorni, Kamila Skolimowska è la più giovane campionessa olimpica degli ultimi 28 anni, avvicinando il record assoluto di Ulrike Meyfarth, olimpionica di salto in alto ai Giochi di Monaco 1972, all'età di 16 anni.

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Turno eliminatorio[modifica | modifica sorgente]

Qualificazione
65,50 m

Raggiungono la misura solo in 4. Ad esse vengono aggiunti gli 8 migliori lanci.
La miglior misura è di Ol'ga Kuzenkova (70,60). Fallisce la qualificazione Manuela Montebrun, numero 3 nelle liste stagionali.

Finale[modifica | modifica sorgente]

Stadio Olimpico, venerdì 29 settembre, ore 18:00.

Pos Paese Atleta Tempo
Gold medal.svg Polonia Polonia Kamila Skolimowska 71,16 m Record olimpico
Silver medal.svg Russia Russia Ol'ga Kuzenkova 69,77 m
Bronze medal.svg Germania Germania Kirsten Münchow 69,28 m Record nazionale
4 Cuba Cuba Yipsi Moreno 68,33 m
5 Australia Australia Deborah Sosimenko 67,95 m Record nazionale
6 Bielorussia Bielorussia Ludmila Gubkina 67,08 m
7 Stati Uniti Stati Uniti Dawn Ellerbe 66,80 m
8 Stati Uniti Stati Uniti Erica Palmer 66,15 m

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Squalifica di due anni per doping.