Atletica leggera ai Giochi della XXVII Olimpiade - 10000 metri piani femminili

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bandiera olimpica Atletica leggera
10000 metri piani femminili
Sydney 2000
Informazioni generali
Luogo Stadio Olimpico di Sydney
Periodo 27 e 30 settembre 2000
Partecipanti 40
Podio
Medaglia d'oro Derartu Tulu Etiopia Etiopia
Medaglia d'argento Gete Wami Etiopia Etiopia
Medaglia di bronzo Fernanda Ribeiro Portogallo Portogallo
Edizione precedente e successiva
Atlanta 1996 Atene 2004
Atletica leggera ai
Giochi di Sydney 2000
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 metri   uomini   donne
200 metri uomini donne
400 metri uomini donne
800 metri uomini donne
1500 metri uomini donne
5000 metri uomini donne
10000 metri uomini donne
3000 m siepi uomini
Corse ad ostacoli
110/100 m ostacoli uomini donne
400 m ostacoli uomini donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne
Prove su strada
Maratona uomini donne
Marcia 20 km uomini donne
Marcia 50 km uomini
Concorsi
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini donne
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini donne
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini donne
Tiro del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Eptathlon donne

I 10000 metri piani hanno fatto parte del programma di atletica leggera femminile ai Giochi della XXVII Olimpiade. La competizione si è svolta nei giorni 27-30 settembre 2000 allo Stadio Olimpico di Sydney.

L'eccellenza mondiale[modifica | modifica sorgente]

Campionessa olimpica 31'01"63 (1996) Portogallo Fernanda Ribeiro Presente
Campionessa europea 31'29"33 (1998) Irlanda Sonia O'Sullivan Presente
Campionessa mondiale 30'24"56 (1999) Etiopia Gete Wami Presente
Primatista stagionale 30'51"30, 5 agosto Etiopia Berhane Adere Presente

La gara[modifica | modifica sorgente]

Paula Radcliffe, che non possiede un finale veloce, sceglie la tattica di sconfiggere le avversarie sul ritmo. Per questo parte subito forte.
Già ai 3000 metri (coperti in 9'01"99), la selezione è stata fatta. Molte atlete sono staccate di almeno 20 metri (tra esse c'è anche Sonia O'Sullivan). Ma quattro concorrenti sono ancora incollate alla Radcliffe: Gete Wami, Derartu Tulu, Fernanda Ribeiro e Tegla Loroupe. La Radcliffe continua imperterrita a macinare chilometri. Giunge a metà gara in 15'05"70.
A tre giri dalla fine le etiopiche prendono la testa della corsa con lo scopo di abbassare il ritmo. Ma la Radcliffe le supera ed accelera. Tegla Loroupe perde terreno. A contendersi il titolo rimangono in quattro.
Alla campanella le etiopiche e la Ribeiro se ne vanno e la Radcliffe non riesce a seguirle. Derartu Tulu completa l'ultimo giro in un ottimo 60"26, staccando la connazionale Wami e la Ribeiro di 5 secondi. La Radcliffe ha stabilito il proprio record personale, ma è quarta.

I primi quattro tempi entrano nella lista delle prime sette prestazioni della storia della specialità.
Otto delle prime dodici classificate hanno migliorato il proprio primato personale, battendo anche 5 record nazionali. Sono stati stabiliti i migliori tempi di sempre per le posizioni dal terzo al settimo posto.

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Turni eliminatori[modifica | modifica sorgente]

2 Batterie 27 settembre 40 partenti Si qualificano le prime 8
+ i 4 migliori tempi.
Finale 30 settembre 20 concorrenti

Finale[modifica | modifica sorgente]

Stadio Olimpico, sabato 30 settembre, ore 19:00.

Pos Paese Atleta Tempo
Gold medal.svg Etiopia Etiopia Derartu Tulu 30'17"49 Record olimpico Record africano
Silver medal.svg Etiopia Etiopia Gete Wami 30'22"48
Bronze medal.svg Portogallo Portogallo Fernanda Ribeiro 30'22"88 Record nazionale
4 Regno Unito Regno Unito Paula Radcliffe 30'26"97 Record nazionale
5 Kenya Kenya Tegla Loroupe 30'37"26
6 Irlanda Irlanda Sonia O'Sullivan 30'53"37 Record nazionale
7 Cina Cina Ji Li 31'06"94
8 Sudafrica Sudafrica Elana Meyer 31'14"70