André Deed

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
André Deed nel 1910

André Deed, pseudonimo di Henri André Augustin Chapais (Le Havre, 22 febbraio 1879Parigi, 4 ottobre 1940), è stato un attore, regista e sceneggiatore francese, famoso per aver interpretato il personaggio Cretinetti.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver frequentato il liceo a Nizza, intraprese la carriera di cantante e acrobata circense. Conobbe poi il regista Georges Méliès che lo assunse per conto della casa cinematografica Pathé, con la quale esordì nel 1901, e interpretò alcuni cortometraggi in ruoli secondari.

A partire dal 1906 interpretò una serie di cortometraggi come protagonista nel ruolo del comico personaggio di Boireau, da lui creato.

Divenuto il comico di punta della Pathé, nel 1908 si trasferì in Italia dove venne assunto dalla Itala Film di Torino dove incontra l'attrice Valentina Frascaroli sua futura moglie. Per il cinema muto italiano interpretò oltre 90 cortometraggi dal 1909 al 1911 e dal 1915 al 1920, recitando nel ruolo di Cretinetti, personaggio che lo rese popolare in tutta Europa. Prima di lasciare l'Italia creò un progetto di grande lungometraggio in tre parti, che riuscirà a completare solo parzialmente. Nel 1920 la prima parte del progetto, Il Documento Umano e del 1921 la seconda, L'uomo meccanico. Il tema è quello del fantastico-fantascientifico, con il tema di un robot indistruttibile che finisce però solo per creare danni. L'ultima parte di questa trilogia si sarebbe dovuta intitolare Gli strani amori di Mado ma per motivi non del tutto chiari non ebbe modo di realizzarsi.

Ritornò definitivamente in Francia agli inizi degli anni venti, periodo dove nei film a cui prese parte ottenne raramente ruoli da protagonista, in quanto ormai da qualche anno il genere comico era in crisi. La sua partecipazione a Le Nègre du Rapide N. 13 di Joseph Mandement è però da segnalare per l'ottima qualità del film di stampo libertario e antirazzista. La successiva introduzione del cinema sonoro, aggravò però ulteriormente il declino della carriera artistica di Deed, tanto che recitò piccole parti in quei pochi film dove egli prese parte. Dal 1936 in poi interrompe anche queste sporadiche apparizioni e persino la sua morte passa quasi del tutto inosservata ed erroneamente segnalata da André Siscot come avvenuta nel 1938. In realtà documenti ufficiali attestano senza ombra di dubbio al 4 ottobre 1940 la data del decesso.

Il personaggio di Cretinetti in altre lingue[modifica | modifica sorgente]

Filmografia parziale[modifica | modifica sorgente]

Attore[modifica | modifica sorgente]

  • Dislocation mystérieuses, regia di Georges Meliés (1901)
  • La course à la perruque, regia di Georges Hatot e André Heuzé (1906)
  • Boireau déménage, regia di Georges Hatot (1906)
  • Le fils du diable fait la noce à Paris, regia di Charles-Lucien Lépine (1906)
  • Les apprentissages de Boireau, regia di Albert Capellani e Georges Monca (1907)
  • Un coeur trop enflammable , regia di Georges Monca (1908)
  • Sculptueur moderne, regia di Segundo de Chomón (1908)
  • Boireau a mangé de l'ail, regia di Georges Monca (1908)
  • Le creazioni svariate di Cretinetti (1909)
  • Cretinetti troppo bello (1909)
  • Cretinetti re dei poliziotti (1909)
  • Cretinetti si vuol suicidare (1909)
  • Le due ordinanze (1909)
  • Come Cretinetti paga i debiti (1909)
  • Cretinetti e le donne (1910)
  • Le delizie della caccia (1910)
  • Cretinetti è timido (1910)
  • Cretinetti sposo suo malgrado (1910)
  • Cretinetti e il pallone (1910)
  • Come fu che l'ingordigia rovinò il Natale a Cretinetti (1910)
  • Cretinetti ispettore per l'igiene (1911)
  • Cretinetti più del solito (1911)
  • Le due innamorate di Cretinetti (1911)
  • Cretinetti mannequin (1911)
  • Cretinetti in vacanza (1911)
  • Le vengeance de Boireau (1912)
  • Boireau magistrat (1912)
  • Boireau roi de la boxe (1912)
  • Gribouille redevient Boireau (1912)
  • Boireau s'expatrie (1913)
  • Boireau spadaccin (1913)
  • La incohérence de Boireau (1913)
  • André Deed veut être comique (1913)
  • Boireau empoissoneur malgré lui (1913)
  • Le rocking-chair de Boireau (1914)
  • Griboiullette dactylographe (1914)
  • Gribouillette (1914)
  • Je te présente ma cousine (1915)
  • Cretinetti avvelenatore (1915)
  • La paura degli aeromobili nemici (1915)
  • La frusta di Cretinetti (1916)
  • Cretinetti e gli stivali del Brasiliano (1916)
  • Il documento umano (1920)
  • Il femminista (1920)
  • Cretinetti al buio (1920)
  • L'uomo meccanico (1921)
  • Tao, regia di Gaston Ravel (1923)
  • Le nègre du rapide numéro 13, regia di J. Mandement (1923)
  • Phi-Phi, regia di Georges Pallu (1926)
  • Léon tout court, regia di Joe Francis (1932)
  • Les frères Delacloche, regia di Maurice Kéroul (1936)
  • Coeur du grosse (1936), regia di Georges Pallu

Regista[modifica | modifica sorgente]

  • Cretinetti cerca un duello (1909)
  • Cretinetti che bello! (1909)
  • Cretinetti re dei giornalisti (1910)
  • Cretinetti impiegato di banca (1910)
  • Boireu se venge (1912)
  • Boireau et la gigolette (1912)
  • Boireau à l'école (1912)
  • Le caprices de Gribouillette (1912)
  • Il metodo di Cretinetti per la rigenerazione dell'umanità (1916)
  • Il documento umano (1920)
  • Il femminista (1920)
  • L'uomo meccanico (1921)

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • J.A. Gili, S. Toni - André Deed: Boireau, Cretinetti, Gribouille, Toribio, Foolshead, Lehman... - Bologna, Edizioni Cineteca di Bologna, 2005, ISBN 8880123254.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 168972400 LCCN: no2002030256