Ameland

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ameland
comune
Ameland – Stemma Ameland – Bandiera
Localizzazione
Stato Paesi Bassi Paesi Bassi
Provincia Frisian flag.svg Frisia
Amministrazione
Capoluogo Ballum
Territorio
Coordinate
del capoluogo
53°27′01″N 5°45′13″E / 53.450278°N 5.753611°E53.450278; 5.753611 (Ameland)Coordinate: 53°27′01″N 5°45′13″E / 53.450278°N 5.753611°E53.450278; 5.753611 (Ameland)
Superficie 268,50 km²
Abitanti 3 503 (2010)
Densità 13,05 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 9160 - 9164
Prefisso (+31) 0519
Fuso orario UTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Paesi Bassi
Ballum
Ameland – Mappa
Sito istituzionale

Ameland ascolta[?·info] è un'isola del mare del Nord nel gruppo delle isole Frisone Occidentali si estende per 57 km quadrati. Ha una dimensione media di 25 km di lunghezza e 2 (nella parte occidentale 3)km di larghezza. L'isola di Ameland è una municipalità dei Paesi Bassi di 3.503 abitanti situata nella provincia della Frisia.

Ameland ha 4 centri abitati: Hollum, Ballum, Nes, il capoluogo, e il più orientale Buren. L'isola è formata nella parte settentrionale da dune naturali e lunghe spiagge, nell'est dell'isola si trova la duna più alta, Het Oerd, alta ben 24m sul livello del mare. La parte meridionale si trova sotto il livello del mare ed è adibita a campi coltivati e allevamento di ovini e bovini. L'isola è separata dalla terraferma dal friesche waddensee. Il porto principale si trova nei pressi di Nes dove attraccano i traghetti dalla terraferma (Holwerd), mentre si trova un porto per piccoli natanti anche nel Ballum bocht, sempre sulla costa meridionale, 3 chilometri più a ovest. Ameland è importante dal punto di vista faunistico: molte specie di uccelli nidificano qui, specialmente nella parte est, più selvaggia e punto cruciale delle migrazioni. Ameland è una meta turistica frequentata specialmente da olandesi e tedeschi: sull'isola, infatti, sono presenti molti campeggi e hotel. Anche l'agricoltura è importante: quasi un terzo dell'isola è coltivato.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'isola col nome di "Ambla" fu ricordata dall'VIII secolo come tributaria dei conti di Olanda. Nel 1424 con Ritske Jelmera si dichiarò "signoria libera" (Vrijheerschap). Nonostante Olanda, Frisia e il Sacro Romano Impero ne contestassero l'autonomia, l'isola rimase libera e semi-indipendente sotto la famiglia dei van Cammingha. Estintasi la famiglia sovrana nel 1708, la signoria passò sotto il governo dello Stadtholder dei Paesi Bassi Giovanni Guglielmo il Friso d'Orange-Nassau ed i suoi successori. Solo nel 1813 entrò a far parte del nuovo Regno dei Paesi Bassi ed annessa dalla provincia della Frisia.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Paesi Bassi Portale Paesi Bassi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Paesi Bassi