Isole Frisone Settentrionali

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg

Coordinate: 54°55′N 8°20′E / 54.916667°N 8.333333°E54.916667; 8.333333

Le Isole Frisone Settentrionali
Immagine satellitare delle Isole Frisone Settentrionali
Sylt

Le isole Frisone Settentrionali sono situate a ridosso della costa occidentale dello Schleswig-Holstein (Germania) e dello Jütland (Danimarca) nel mare del Nord. Sono circondate dal parco nazionale del Wattenmeer dello Schleswig-Holstein ma non ne fanno parte.

Le isole fanno parte del circondario della Frisia Settentrionale e della provincia danese dello Sønderjyllands Amt.

Oltre alle isole vi sono alcuni isolotti non protetti da dighe chiamati Hallig (plurale Halligen).

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Le isole e gli halligen si sono formati nel corso dei secoli dalla separazione di isole maggiori o da distacchi dalla terraferma dovuti a inondazioni in seguito a mareggiate. Per esempio le due isole di Nordstrand e Pellworm in passato erano parte di una formazione unica che in passato si chiamava Strand la cui località principale aveva il nome di Rungholt. Il 16 gennaio 1362 una devastante inondazione chiamata Grote Mansdränke (in tedesco: zweite Marcellusflut) distrusse l'isola di Strand. Una seconda inondazione nel 1634 spezzò la parte rimanente di Nordstrand formando le isole di Nordstrand, Pellworm e l'Hallig Nordstrandischmoor.

Le isole[modifica | modifica sorgente]

Da nord a sud le isole sono:

  • Appartenenti alla Danimarca
    • Langli
    • Fanø (traghetto da Esbjerg)
    • Mandø (Diga transitabile con la bassa marea)
    • Rømø (Diga con strada transitabile che collega la terraferma e collegamento via nave con Sylt)
    • Jordsand (affondata nel 1999)
  • Banchi di sabbia appartenenti alla Germania
    • Japsand
    • Norderoogsand
    • Süderoogsand