Isole Frisone Occidentali

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Infobox isola}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.

Le isole Frisone Occidentali sono una serie di isole nel Mare del Nord, appartenenti ai Paesi Bassi.

Le isole Frisone Occidentali viste da satellite

Le isole maggiori sono, da est a ovest: Texel, Vlieland, Terschelling, Ameland, Schiermonnikoog, Rottumerplaat e Rottumeroog. Texel fa parte della provincia dell'Olanda Settentrionale; Vlieland, Terschelling, Ameland e Schiermonnikoog sono parte della provincia della Frisia e Rottumeroog e Rottumerplaat di quella di Groninga. Le isole Frisone sono una delle principali mete turistiche dei Paesi Bassi e molte di esse sono riserve naturali.

Isole[modifica | modifica sorgente]

WaddeneilandenNL.png
1. Noorderhaaks
2. Richel
3. Griend
4. Rif
5. Engelsmanplaat
6. Simonszand
7. Rottumerplaat
8. Rottumeroog.

Abitate[modifica | modifica sorgente]

Fino al 1924 anche Wieringen era un'isola, fu unita alla terraferma nel corso dei lavori di costruzione della Afsluitdijk.

Disabitate[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Paesi Bassi Portale Paesi Bassi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Paesi Bassi