Altiplano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Altiplano (o Meseta del Collao) è un termine spagnolo che indica un'area interna di un bacino endoreico situata nelle Ande centrali.

Planisfero con l'indicazione della posizione dell'Altiplano.
Mappa delle principali conche endoreiche appartenenti all'altipiano andino. Al nord, il Sistema Lago Titicaca-Desaguadero-Lago Poopó-Salar de Coipasa, al sud, la conca del Salar de Uyuni.

Occupa parte del Cile settentrionale, Argentina, Bolivia occidentale e Perù meridionale. L'altezza media è di circa 3750 metri, leggermente inferiore di quella dell'altopiano del Tibet.

L'altoplano andino è racchiuso da ovest da alti vulcani attivi appartenenti a quella che è chiamata zona vulcanica delle Ande centrali: Ampato (6288 m), Tutupaca (5816 m), Nevado Sajama (6542 m), Parinacota (6348 m), Guallatiri (6071 m), Cerro Paroma (5728 m), Cerro Uturuncu (6008 m) e Licancabur (5916 m). A questi si aggiungono i vulcani della Cordigliera Real, a nord-est, con Illampu (6368 m), Huayna Potosí (6088 m), Ancohuma (6427 m) and Illimani (6438 m). A sud-ovest abbiamo il deserto di Atacama e ad est la foresta amazzonica.

L'altiplano comprende anche città densamente popolate, quali La Paz, El Alto, Sucre, Oruro in Bolivia e Puno in Perù.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]


Altiplano Panorama.jpg

Magnify-clip.png
Panorama dell'Altiplano peruviano