Alessandro di Mensdorff

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alexander von Mensdorff
Alexander von Mensdorff in un ritratto d'epoca ad opera di Friedrich von Amerling
Alexander von Mensdorff in un ritratto d'epoca ad opera di Friedrich von Amerling
4 agosto 1813 - 14 febbraio 1871
Nato a Coburgo
Morto a Praga
Dati militari
Paese servito Flag of the Habsburg Monarchy.svg Impero austriaco
Flag of Austria-Hungary (1869-1918).svg Impero austro-ungarico
Forza armata Imperial regio Esercito austro-ungarico
Anni di servizio 1829 - 1870
Grado Feldmaresciallo
Guerre Prima guerra di indipendenza italiana
Seconda guerra di indipendenza italiana
Campagne Campagna d'Italia
Battaglie Battaglia di Magenta
Battaglia di Solferino e San Martino
Battaglia di Medole
Altro lavoro politico

[senza fonte]

voci di militari presenti su Wikipedia

Alexander Constantin Albert von Mensdorff-Pouilly, principe Dietrichstein di Nikolsburg (Coburgo, 4 agosto 1813Praga, 14 febbraio 1871), è stato un feldmaresciallo di cavalleria e un uomo politico austriaco.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Mensdorff-Pouilly proveniva da una nobile famiglia della Lorena, elevata nel 1818 al rango comitale austriaco, che dovette accettare il cognome di Pouilly (derivato dai propri possedimenti sul Saône) negli anni della rivoluzione francese, assumendo poi il cognome di Mensdorff dopo essere tornati in Austria.

Alessandro di Mensdorff-Pouilly era figlio del generale conte Emanuele di Mensdorff-Pouilly e della principessa Sofia di Sassonia-Coburgo-Saalfeld, figlia del duca Francesco Federico di Sassonia-Coburgo-Saalfeld). Per parte di madre, era cugino della regina Vittoria d'Inghilterra.

Nel 1829 entrò a far parte dell'esercito austriaco, divenendo primo cavallerizzo nel 1836, Maggiore nel 1844, combatté tra il 1848 ed il 1849 in Italia ed Ungheria, divenendo colonnello nel 1849 e maggior generale nel 1850.

Agli inizi del 1851 divenne commissario austriaco nello Schleswig-Holstein e nel 1852 divenne inviato imperiale a San Pietroburgo. Già nel 1853 visse gran parte del proprio tempo in Gran Bretagna, per poi tornare in patria e ottenere una brigata del 7º Corpo d'armata con il suo nome, venendo nominato nel 1858 Feldmaresciallo Luogotenente.

Nonostante l'alto incarico, la carriera militare di Mensdorff non fu particolarmente brillante. La sua partecipazione alla Battaglia di Magenta fu del tutto marginale, restando asserragliato in difesa nella vicina frazione di Cerello di Corbetta con la propria divisione di cavalleria della riserva. Anche nella grande battaglia di Solferino e San Martino, riuscì a tenersi lontano dai combattimenti, rendendosi responsabile dell'immobilismo che fece fallire la coraggiosa azione del 10º Reggimento Ussari, guidati dal colonnello Edelsheim.

Durante la ribellione polacca (1863) fu governatore generale del Regno di Galizia e Lodomeria. Il 27 ottobre 1864 venne nominato ministro degli esteri dell'Impero Austriaco. Egli venne ricordato come obbediente e leale servitore del suo imperatore e prese parte diligentemente a tutte le trasformazioni della politica austriaca sino alla guerra con la Prussia del 1866. Nel novembre di quell'anno infatti lasciò i propri incarichi amministrativi e nel 1870 venne nominato comandante generale di Zagabria, passando poi a Praga dove morì l'anno successivo, il 14 febbraio 1871.

Matrimonio e figli[modifica | modifica sorgente]

Nella vita privata sposò la contessa Alessandrina di Dietrichstein (29 febbraio 1824), erede del principe Giuseppe di Dietrichstein e con diploma imperiale del 20 marzo 1869 ottenne il titolo di principe di Dietrischstein di Nikolsburg.

Dalla coppia nacquero i seguenti eredi:

  • Maria Gabriella Giuseppina Sofia Francesca (1858-1889), sposò il conte Hugo Lipot Artur Gustav Köröspataki von Kálnoky;
  • Ugo Alfonso Adoardo Emanuele Giuseppe Giovanni Venceslao (1858-1920), sposò la contessa Ol'ga Aleksandrovna Dolgorukova;
  • Alberto Vittorio Giulio Giuseppe Michele (1861-1945);
  • Clotilde Guglielmina Giuseppa Gabriella Maria Innocenza (1867-1942), sposò il conte Albert György Gyula Mária Nagyapponyi von Apponyi.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Trattamenti di
Alessandro di Mensdorff
Stemma
Feldmaresciallo Luogotenente dell'esercito imperiale austriaco
Trattamento di cortesia Sua Eccellenza
Trattamento colloquiale Vostra Eccellenza
Titolo nobiliare Conte von Mensdorff
Trattamento alternativo Herr
I trattamenti d'onore

Onorificenze austriache[modifica | modifica sorgente]

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Imperiale di Leopoldo - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Imperiale di Leopoldo
Cavaliere dell'Ordine Militare di Maria Teresa - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine Militare di Maria Teresa
Croce al merito militare di III classe - nastrino per uniforme ordinaria Croce al merito militare di III classe

Onorificenze straniere[modifica | modifica sorgente]

Cavaliere di III Classe dell'Ordine di San Vladimiro (Impero di Russia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di III Classe dell'Ordine di San Vladimiro (Impero di Russia)
Gran Croce dell'Ordine della Torre e della Spada (Portogallo) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce dell'Ordine della Torre e della Spada (Portogallo)
Commendatore dell'Ordine del Bagno (Regno Unito) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine del Bagno (Regno Unito)

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Dietrichstein zu Nikolsburg Alexander Fürst. In: Österreichisches Biographisches Lexikon 1815-1950 (ÖBL). Band 1, Verlag der Österreichischen Akademie der Wissenschaften, Wien 1957, S. 185.
  • Helmut Rumpler: Mensdorff-Pouilly, Alexander Graf von. In: Neue Deutsche Biographie (NDB). Band 17. Duncker & Humblot, Berlin 1994, S. 87 f.
  • Franz Freiherr von Sommaruga: Mensdorff-Pouilly, Alexander Graf von. In: Allgemeine Deutsche Biographie (ADB). Band 21. Duncker & Humblot, Leipzig 1885, S. 365 f.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Governatore generale di Galizia e Lodomeria Successore Flag of Galicia-Lodomeria 1890-1918.svg
Karl von Mosch
(formalmente)
1861-1864 Franz Xaver von Paumgarten
Predecessore Ministro degli Esteri dell'Impero Austriaco Successore Flag of the Habsburg Monarchy.svg
Johann Bernhard von Rechberg und Rothenlöwen 1864 - 1866 Friedrich Ferdinand von Beust
Predecessore Primo Ministro dell'Impero Austriaco Successore Flag of the Habsburg Monarchy.svg
Ranieri Ferdinando d'Asburgo-Lorena 26 giugno - 27 luglio 1865 Richard Belcredi

Controllo di autorità VIAF: 42600698