École polytechnique

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 48°42′47.08″N 2°12′35.58″E / 48.713079°N 2.209883°E48.713079; 2.209883

École polytechnique
Fronton Polytechnique.jpg
Stato Francia Francia
Città Palaiseau
Motto Pour la Patrie, les sciences et la gloire
Fondazione 1794
Tipo pubblica
Studenti 1 660
Sito web www.polytechnique.fr
 

L’École polytechnique è una delle più celebri scuole militari e università di ingegneria francesi, fondata nel 1794 da Jacques-Elie Lamblardie, Gaspard Monge e Lazare Carnot. Il suo motto è: «Pour la Patrie, les sciences et la gloire» (Per la Patria, le scienze e la gloria).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Stemma dell'École polytechnique.

Un decreto dell’11 marzo 1794 stabilì la fondazione di una nuova Scuola dei Lavori Pubblici a forte impronta tecnico-scientifica, che fu rinominata École polytechnique con la legge del 1º settembre 1795.

Nel 1805 Napoleone Bonaparte le diede uno statuto militare e le assegnò una sede nel quartiere di Sainte-Geneviève a Parigi.

Il 13 aprile 1816, l'École fu chiusa da Luigi XVIII e fu riaperta il 17 gennaio 1817 con il nome di École royale polytechnique (Scuola reale politecnica).

Nel 1970, la Scuola ricevette uno statuto civile che la affiliava direttamente al Ministero della Difesa. Gli studenti sono allievi ufficiali sotto statuto militare e pertanto devono essere di nazionalità francese. La Scuola è diretta da un generale in servizio.

Allievi in grande uniforme.

Nel 1972 furono, per la prima volta, ammesse sette donne, tra cui Anne Chopinet. Nel 1976 fu trasferita a Palaiseau dove fu creato un campus di 186 ettari dove lavoravano 3.200 persone. Simultaneamente la Scuola ricevette due promozioni successive di 500 allievi, 100 dei quali erano stranieri. Gli studenti francesi venivano reclutati mediante un concorso svolto dopo aver frequentato dei corsi di preparazione per l’ammissione alle principali scuole oppure mediante un concorso riservato ad allievi che avevano conseguito la licenza presso un'altra scuola. Gli allievi internazionali venivano reclutati allo stesso modo di quelli francesi.

Cultura generale della Scuola[modifica | modifica wikitesto]

Vista dal lago.

L'École polytechnique fornisce ai suoi allievi una preparazione scientifica e tecnica che fa parte di una lunga tradizione. I corsi di insegnamento di cultura più generale entrarono solo dopo qualche decennio dalla fondazione a fare parte dei piani di studi.

Gli alunni frequentavano anche corsi di indirizzo umanistico quali storia, musica, architettura, disegno e scultura.

Anche l'attività sportiva era ritenuta importante, infatti era possibile praticare differenti sport tra i quali calcio, pallavolo, rugby, basket, equitazione, atletica, judo, scherma.

Tradizioni[modifica | modifica wikitesto]

Allievi durante una cerimonia
Cadette dell'École polytechnique in grande uniforme, prima della sfilata del 14 luglio 2008 agli Champs-Élysées

Il simbolo della scuola ("X") rappresenta due cannoni incrociati. Il motto "Per la Patria, la Scienza e la Gloria" sottolinea l'attaccamento della Scuola nei confronti del servizio allo Stato e ad una preparazione scientifica di alto livello.

Gli allievi prestano servizio militare durante il periodo scolastico e per questo ricevono un compenso. Ricevono fin dall'inizio una formazione simile a quella degli ufficiali militari e prestano un servizio militare o civile durante il primo anno dei loro studi.

Tutti gli allievi possiedono l'uniforme della Scuola chiamata grande uniforme che indossano durante le cerimonie militari ed altre manifestazioni quali il "ballo della Scuola", ma non durante i corsi scolastici.

Una delegazione di allievi dell’École polytechnique sfila il 14 luglio in testa all'Armata francese sugli Champs-Élysées.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]