Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Vittorio Salerno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vittorio Salerno

Vittorio Salerno (Milano, 18 febbraio 1937Morlupo, 5 luglio 2016[1]) è stato un regista, sceneggiatore e produttore cinematografico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Vittorio Salerno nasce a Milano il 18 febbraio del 1937 e vive a Roma dal 1960. Figlio dell'ericino Antonino Salerno e della violinista jugoslava Milka Storff, è l'ultimo di quattro fratelli, tutti artisti: Titta, pittore e critico d'arte, Enrico Maria, attore e regista, Ferdinando, musicista e cantautore. Ha studiato chitarra classica con i maestri Miguel Ablóniz e Andrés Segovia all'Accademia Chigiana di Siena.

Il suo esordio nel mondo del cinema avviene proprio nel 1960 quando è direttore della fotografia e aiuto regista di Guido Leoni in quattro documentari girati per la Rai in Grecia; nel 1961 è di nuovo aiuto regista per Mario Bonnard nel suo ultimo film, I masnadieri. Dal 1961 al 1963 lavora come film editor alla Titanus su film quali Il posto, Banditi a Orgosolo, Giorno per giorno disperatamente e La viaccia. Nel 1970 è collaboratore alla sceneggiatura e aiuto regista del fratello Enrico Maria nel film Anonimo veneziano.

Laureato in lettere con una tesi sul Cinema d'Autore, parallelamente al lavoro sul set ha portato avanti il mestiere di sceneggiatore e soggettista, contribuendo a scrivere molti film come Spie contro il mondo, 1000 dollari sul nero, La lunga spiaggia fredda e molti altri.

Come scrittore ha pubblicato diversi libri, tra i quali Enrico Maria Salerno, mio fratello dedicato al celebre fratello attore, edito nel 2002 da Gremese Editore.

In anni più recenti ha realizzato e diretto decine di programmi culturali di carattere storico per la Rai. Era inoltre lo zio dell'attrice Chiara Salerno, del giornalista Paolo Salerno e della cantante Sabrina Salerno.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Regista TV[modifica | modifica wikitesto]

Soggettista/Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Aiuto regista[modifica | modifica wikitesto]

Film editor[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lo annuncia l'attrice Martine Brochard, tramite post pubblico su Facebook alle 10:36 del 5 luglio 2016.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Vittorio Salerno, ENRICO MARIA SALERNO, mio fratello - Gremese Editore 2002
  • Vittorio Salerno, MILKA STORFF SALERNO, VIOLINISTA E MADRE D'ARTE - Maremmi Editore Firenze-Libri, 2013
  • Davide Comotti, Vittorio Salerno, PROFESSIONE REGISTA E SCRITTORE - BookSprint Editore, 2012

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Roberto Poppi, DIZIONARIO DEL CINEMA ITALIANO - I REGISTI - Gremese Editore 2002
  • Roberto Curti, ITALIAN CRIME FILMOGRAPHY (1968-1980), McFarland § Company Editore, London, 2013
  • Davide Comotti, NOCTURNO - Sotto la lente: NO! IL CASO È FELICEMENTE RISOLTO!- FANGO BOLLENTE, 7-10 -2013

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN100321336 · BNF: (FRcb14134614t (data)